Premier: l'Arsenal chiama, City e Liverpool rispondono

2016-10-29 19:19:14
Premier: l'Arsenal chiama, City e Liverpool rispondono
Pubblicato il 29 ottobre 2016 alle 19:19:14
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Quattro poker in vetta nella decima giornata di Premier League. L'Arsenal si sbarazza 4-1 del Sunderland con due gol a testa per Sanchez e Giroud, il City risponde passeggiando 4-0 in casa del West Bromwich con doppiette di Aguero e Gundogan mentre il Liverpool sbanca 4-2 il campo del Crystal Palace. Delude ancora il Manchester United che non va oltre lo 0-0 all'Old Trafford con il Burnley. Si chiude 1-1, infine, Tottenham-Leicester.

SUNDERLAND-ARSENAL 1-4
Wenger lascia in panchina Giroud mandando in campo dal primo minuto il solo Alexis Sanchez in attacco con Oxlade-Chamberlain, Ozil e Iwobi alle sue spalle. Il Nino Maravilla non delude le aspettative del tecnico francese e porta in vantaggio l'Arsenal al 19' con uno splendido colpo di testa su cross di Oxlade-Chamberlain. Tre minuti dopo Van Aaanholt sfiora il pareggio con un tiro che sibila il palo alla sinistra di Cech. Il Sunderland riesce comunque a trovare il gol dell'1-1 al 65' con un rigore trasformato da Defoe e concesso per fallo di Cech su Watmore. Wenger corre ai ripari e inserisce Giroud al posto di Iwobi. Il francese riporta avanti l'Arsenal al 71' con un piatto mancino su cross di Gibbs. Ma non è finita qui: lo stesso Giroud firma la doppietta personale cinque minuti dopo con un colpo di testa a scavalcare Pickford su angolo di Ozil. A calare il poker ci pensa Sanchez, che deve solo appoggiare in rete il tiro di Ramsey ribattuto dal palo. E' l'apoteosi per l'Arsenal che vince e resta in vetta mentre per il Sunderland, ancora a secco di successi, matura l'ottava sconfitta in campionato.

CRYSTAL PALACE-LIVERPOOL 2-4
Resta in vetta anche il Liverpool ma quanta fatica per espugnare il campo del Crystal Palace. Al Selhurst Park finisce 4-2 per l'undici di Klopp, in vantaggio al 16' grazie al sinistro al volo di Can su sponda di Moreno. Due minuti più tardi McArthur approfitta dell'uscita sconsiderata di Karius per pareggiare i conti, ma al 21' Lovren di testa incrona in rete l'angolo di Coutinho per il 2-1 Reds. Tutto da rifare dal 33' quando ancora McArthur di testa trova il 2-2 anticipando Lovren: ci pensa allora Matip al 44', lasciato completamente libero, a firmare il 3-2 di testa sempre su angolo di Coutinho. Nella ripresa succede poco o niente fino al 71', quando Firmino chiude definitivamente i conti trasformando in rete con un delizioso tocco sotto la verticalizzazione di Henderson.

WEST BROMWICH-MANCHESTER CITY 0-4
La squadra di Guardiola ci mette 20 minuti per sbloccare l'incontro con Aguero che, imbeccato da Gundogan, mette dentro infilando in rete sul secondo palo. Passano otto minuti e lo stesso Kun raddoppia con un siluro dal limite che non lascia scampo al portiere del Wba. I citizens controllano il risultato e al 79' affondano nuovamente il colpo con Gundogan che, liberato da Aguero, sigla il tris. Nel finale il centrocampista tedesco di origine turca cala il poker su passaggio del neo-entrato De Bruyne.

MANCHESTER UNITED-BURNLEY 0-0
All'Old Trafford si rende subito pericoloso Ibra con una gran botta da fuori bloccata da Heaton. Il portiere ospite si rende protagonista nel primo tempo con altri due grandi interventi prima su Mata e poi ancora su Ibrahimovic. Nella ripresa il copione non cambia con Ibrahimovic che calcia a botta sicura trovando sulla sua strada sempre Heaton. Al 68' Mata colpisce in pieno il palo col destro ma 60 secondi più tardi i Red Devils restano in 10 per il secondo giallo estratto ai danni di Herrera. Nonostante l'inferiorità numerica Shaw sfiora il gol dei tre punti calciando di un soffio a lato. Lo United continua a non ingranare e in classifica si porta al sesto posto con 15 punti, 4 lunghezze in più del Burnley.

TOTTENHAM-LEICESTER 1-1
Al White Hart Lane gli Spurs passano in vantaggio al 44' con un rigore trasformato da Janssen per fallo di Huth su Alli. La squadra Ranieri non ci sta e risponde a inizio ripresa con Musa che infila Lloris su assist al bacio di Vardy. Gli Spurs non ci stanno e si gettano in avanti alla ricerca dei tre punti ma Janssen non inquadra di un soffio la porta su punizione da ottima posizione al 72'. Il Tottenham si porta così a 20 punti, 8 in più del Leicester di Ranieri.

LE ALTRE
Tra le altre gare del pomeriggio spicca la vittoria per 1-0 del Watford di Mazzarri sull'Hull City con autorete di Dawson. Il Middlesbrough batte 2-0 in casa il Bournemouth con gol dell'ex Bologna Ramirez e Downing.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it