Pistorius, quel precedente di violenza

2013-02-14 13:18:33
Pubblicato il 14 febbraio 2013 alle 13:18:33
Categoria: Atletica
Autore: Redazione Datasport.it

Precedenti violenti. Oscar Pistorius, reo di aver ucciso stanotte per la sbaglio la fidanzata con un colpo di pistola, era già incappato nel novembre 2009 in una disavventura con le forze dell'ordine. L'episodio in questione - ovviamente di tutt'altra caratura rispetto a quello odierno - si è svolto nella casa dello sprinter paralimpico a Silver Lakes. Un amico di Pistorius, nel bel mezzo di una litigata con la fidanzata, è stato allontanato dall'appartamento insieme alla ragazza. Dopo qualche minuto lui è rientrato, mentre la 19enne è stata lasciata fuori e le è stato chiesto di allontanarsi.

La ragazza ha iniziato così a tirare calci alla porta, fin quando Pistorius è arrivato, le ha aperto, le ha parlato e - richiudendo - le ha colpito una gamba. "In quel momento - ha spiegato il sergente Miranda Stoltz ad un'emittente - Pistorius ha aperto e le ha detto di lasciare la sua casa e quando ha richiuso la porta l'ha colpita alla gamba procurandole dei lividi". A quel punto la ragazza si è recata nella stazione di polizia di Boschksop e ha sporto denuncia contro il campione sudafricano, costringendolo così a passare qualche ora in cella. Pistorius, rilasciato poco dopo, è stato costretto a presentarsi in tribunale.