PGA Tour, F. Molinari tra le star del Farmers Insurance - Eurotour, 6 azzurri a Dubai

2021-01-27 18:40:53
PGA Tour, F. Molinari tra le star del Farmers Insurance - Eurotour, 6 azzurri a Dubai
Pubblicato il 27 gennaio 2021 alle 18:40:53
Categoria: Golf
Autore: Matteo Pifferi

Il Farmers Insurance Open, che in California vedrà Francesco Molinari inseguire un nuovo risultato di rilievo dopo l’ottavo posto nel The American Express. E l’Omega Dubai Desert Classic, che negli Emirati Arabi Uniti, sempre dal 28 al 31 gennaio, avrà tra i protagonisti gli azzurri Renato Paratore, Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Per una settimana di grande golf sul PGA come sull’European Tour.

PGA Tour: Farmers Insurance Open, attesa per Chicco Molinari – A La Jolla (San Diego) sale l’attesa per Chicco Molinari, reduce dalla prima Top 10 dall’aprile 2019 (quinto posto al Masters Tournament) nel The American Express vinto dal sudcoreano Si Woo Kim. Il player torinese sarà uno dei big più attesi della competizione, che vanterà un field di assoluto livello e metterà in palio un montepremi complessivo di 7.500.000 dollari.

Tra i favoriti, 3 quelli nella Top 10 mondiale - Da Jon Rahm, numero 2 mondiale al rientro dopo un lieve infortunio alla schiena e vincitore della competizione nel 2017 quando firmò la prima (di cinque in totale) vittoria sul massimo circuito americano, a Rory McIlroy (quinto nel 2019 e terzo nel 2020). Il nordirlandese (settimo nel ranking) torna a giocare sul PGA Tour dopo il 3/o posto nell’Abu Dhabi HSBC Championship (Eurotour). Con loro, tra i favoriti al titolo, anche l’americano Xander Schauffele (n. 6 mondiale).

Il “defender” e gli altri pretendenti – Saranno 156 i giocatori in gara. L’australiano Marc Leishman difenderà il titolo vinto nel 2020 dopo una rimonta nel giro finale (da settimo a primo) e punterà al back-to-back per emulare Tiger Woods, Phil Mickelson e Jesse Carlyle Snead, gli unici a riuscire in questa impresa. Mentre Si Woo Kim inseguirà il secondo successo consecutivo sul circuito. Chance anche per gli americani Brooks Koepka, Gary Woodland, Tony Finau, Patrick Reed, Bubba Watson e Matthew Wolff, oltre che per il norvegese Viktor Hovland, il giapponese Hideki Matsuyama, l’australiano Adam Scott, il sudafricano Louis Oosthuizen il messicano Carlos Ortiz.

Il doppio rientro di Spieth e Day – Lo statunitense Jordan Spieth e l’australiano Jason Day inseguono il riscatto dopo un periodo di delusioni. Entrambi al debutto nel 2021, puntano a ritornare ai livelli del passato. L’ultimo trionfo di Spieth risale al luglio 2017 quando vinse l’Open Championship. Situazione diversa per Day (re del Farmers Insurance nel 2015 e nel 2018), che per migliorare il suo swing s’è affidato a Chris Romo, ex allenatore di Woods.

La storia di Kamaiu Johnson, il sogno del debutto è solo rinviato – Il sogno di debuttare sul PGA Tour è rinviato per via della positività al Covid. La sfortuna si accanisce sul 27enne Kamaiu Johnson, vincitore nel 2020 dell’APGA Tour Championship. Johnson ha conosciuto la fame – la sua storia in queste ore è stata raccontata anche da Forbes - e dormito sotto il tavolo del soggiorno di una casa condivisa insieme ad altre otto persone della sua famiglia con sole due stanze da letto. Non ha mai incontrato il papà e nel 2019 aveva zero euro sul conto in banca. Avrebbe fatto il suo primo inizio tra i “grandi” della disciplina grazie al sostegno di alcuni sponsor – tra questi Farmers Insurance -, al suo fianco con l’obiettivo di garantirgli la possibilità di giocare a golf. Per Kamaiu Johnson il debutto è solo posticipato. Al suo posto giocherà Willie Mack III.

Woods grande assente – Avrebbe dovuto cominciare il suo 2021 dal Farmers Insurance Open, torneo vinto per 7 volte in carriera, l’ultima nel 2013. E invece una nuova operazione alla schiena ha costretto Woods a rivedere i suoi piani. Sarà lui il grande assente a La Jolla.

Mickelson e Schauffele giocano in casa – In California sarà una sfida speciale, tra gli altri, per Mickelson (che il trofeo lo ha portato a casa per tre volte) e Schauffele. Il primo, tra i grandi del golf Usa, è di San Diego. Mentre Schauffele è nato proprio a La Jolla.

Il percorso di gara sorto su un campo di addestramento Usa nella seconda guerra mondiale – E’ stato inaugurato nel 1957 il Torrey Pines Golf Course, costruito sul sito di Camp Callan, una installazione dell’esercito americano durante la seconda guerra mondiale. Nei primi due round la competizione si dividerà tra il North e il South Course, con quest’ultimo unico teatro di gara per gli ultimi due giri. Con 7.756 yard il South Course è il percorso più lungo del PGA Tour e a giugno (17-20) 2021 ospiterà lo Us Open.

Il torneo in diretta su GOLFTV ed Eurosport 2 – Il Farmers Insurance Open viene trasmesso in diretta su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it), e su Eurosport 2. Prima giornata: giovedì 28 gennaio dalle ore 21:00 alle ore 1:00.

 

 

Eurotour, Omega Dubai Desert Classic - Collin Morikawa, numero 4 mondiale, e Tyrrell Hatton (n.5) saranno le star dell’Omega Dubai Desert Classic, seconda tappa dell’European Tour 2021. A Dubai gli azzurri sono chiamati al riscatto dopo la prima uscita poco fortunata ad Abu Dhabi dove Nino Bertasio è stato l’unico a superare il taglio (per lui 35/o posto finale).

I sei azzurri in gara – Paratore, Migliozzi, E. Molinari, Gagli, Bertasio e Pavan guidano la spedizione italiana sul percorso dell’Emirates GC dove i partecipanti si contenderanno un montepremi di 3.250.000 dollari. Proverà a stringere i denti Pavan, 31enne di Roma (residente negli Stati Uniti), costretto a ritirarsi ad Abu Dhabi per un infortunio al polso dopo 17 buche del primo giro.

Gli inglesi a caccia del colpo grosso – Dopo quella nell’Abu Dhabi HSBC Championship Hatton, 29enne di High Wycombe, ha messo nel mirino una nuova impresa. Ma la “flotta” inglese a Dubai sarà ben nutrita. E i riflettori saranno puntati addosso anche su Tommy Fleetwood, Justin Rose (medaglia d’oro ai Giochi di Rio de Janeiro 2016), Lee Westwood (numero 1 d’Europa nel 2020), Matthew Fitzpatrick, Paul Casey, Ian Poulter (“Mr. Ryder Cup”), Matt Wallace e Danny Willett (campione nel 2016).

Gli altri pretendenti e i past winner – Britannici ma non solo. Calamitano l’attenzione pure lo spagnolo Sergio Garcia (a segno nel 2017), l’irlandese Shane Lowry, l’austriaco Bernd Wiesberger e il danese Rasmus Hojgaard. E ancora: il campione in carica Lucas Herbert (australiano) che, nel 2020, superò con un birdie alla seconda buca supplementare il sudafricano Christiaan Bezuidenhout, ora a caccia della rivincita. E poi altri past winner del calibro del cinese Haotong Li (re nel 2018), dello scozzese Stephen Gallacher (per lui un “double” nel 2013 e 2014), oltre che degli spagnoli Rafa Cabrera Bello (2012), Alvaro Quiros (2011) e Miguel Angel Jimenez (2010), recordman per presenze (710) sull’European Tour. Tra i vincitori del passato pure lo svedese Henrik Stenson (2007), il sudafricano Ernie Els (recordman per trionfi, 1994, 2002 e 2005) e il danese Thomas Bjorn (2001), capitano del Team Europe alla Ryder Cup 2018 di Parigi. Non sarà della partita, perché positivo al Covid, il tailandese Jazz Janewattananond. In campo sarà sostituito dal francese Julien Guerrier.

Il torneo vinto in passato da grandi campioni – Oltre a quelli già citati l’Omega Dubai Desert Classic è stato vinto in passato da campioni come Severiano Ballesteros (1992), Fred Couples (1995), Colin Montgomerie (1996), Josè Maria Olazabal (1998), Tiger Woods (2006 e 2008), Rory McIlroy (2009 e 2015) e Bryson DeChambeau (2019).

L’Omega Dubai Desert Classic in diretta su GOLFTV ed Eurosport 2 – La gara viene trasmessa in diretta su GOLFTV e su Eurosport 2. Prima giornata: giovedì 28 gennaio dalle ore 5 alle ore 10:00 e dalle ore 12:30 alle ore 14:30 su GOLFTV. E dalle ore 6:00 alle ore 10:00, e dalle ore 12:30 alle 14:30 su Eurosport 2.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it