Palermo, Zamparini: "De Zerbi capisca che siamo in Serie A"

2016-10-28 17:50:34
Palermo, Zamparini:
Pubblicato il 28 ottobre 2016 alle 17:50:34
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

De Zerbi resta sulla panchina del Palermo, almeno fino a lunedì quando i rosanero saranno di scena a Cagliari. Questo è quanto emerge dalle parole del presidente Maurizio Zamparini che, in un'intervista a stadionews24, spiega: "De Zerbi continuerà anche se andiamo verso la Serie B non c'è nessun problema. Credo nel suo gioco e credo che ne uscirà. Mourinho al primo anno al Porto ha fatto due o tre punti in otto partite. Prendere una squadra in corsa non è facile e tutti si dimenticano che mancano due uomini del calibro di Rajkovic e Gonzalez. Voglio vedere alla Juventus cosa succede se mancano Chiellini e Bonucci".

Se da un lato Zamparini conferma il tecnico, dall'altro non manca una classica tirata d'orecchie: "Purtroppo becchiamo dieci gol in tre partite, la nostra fase difensiva non è buona. Secondo me l'allenatore sta seguendo troppo la fase offensiva - prosegue Zamparini -. Voglio che i miei giocatori guardino come giocava il Torino e come ha giocato l'Udinese, che ci aggrediva con tre uomini. Noi non aggrediamo mai nessuno. Guardiola gioca così, col tiki taka, ma quando perdono palla vanno tutti addosso all'avversario. Noi non lo facciamo ancora, però lo faremo".

Zamparini bacchetta De Zerbi, reo di aver sottovalutato fin qui il campionato del Palermo: "E' un giovane allenatore che ancora non ha capito che la Serie A non è la Serie C (Lega Pro, ndr). In C, su dieci tiri da fuori area, uno va in porta. In A fanno un gol ogni due tiri. Però dobbiamo dargli il tempo, dobbiamo far rientrare i nostri, e poi ho visto anche un Palermo che gioca a calcio contro il Crotone, contro la Sampdoria e a Bergamo. Aspettiamo che torni a giocare a calcio".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it