Serie C, la situazione del Novara tra crisi e mercato

2021-01-15 11:00:00
Serie C, la situazione del Novara tra crisi e mercato
Pubblicato il 15 gennaio 2021 alle 11:00:00
Categoria: Serie C
Autore:

FORZA... NOVARA

Ho iniziato questo articolo sul Novara con il titolo: "Forza...Novara". Potevo scrivere "Forza Novara" ma la differenza sta nell’acustica delle parole. Nel pronunciare “Forza... Novara” si contempla un suono quasi sfilacciato, implorante, ma allo stesso tempo speranzoso. Una speranza che tutto possa riprendersi ed il NOVARA di oggi raccogliere quella FORZA interiore per raggiungere quella salvezza il prima possibile, in modo che tutto l’ambiente Novarese e la squadra stessa, possano assieme guardare al futuro con un atteggiamento positivo e finalmente gridare: "FORZA NOVARA".


Ma oggi dobbiamo parlare del mercato che il Novara si sta apprestando a fare. Servono un centrocampista ed una punta, ma una punta di peso che veda la porta, perché purtroppo oggi abbiamo Zigoni chiamato “Cobra, perché considerato un Rapinatore nell’area avversaria” ma ad oggi ha realizzato solo una rete ma ne ha sbagliate almeno 4/5 clamorose sul terreno amico del “Silvio Piola”, reti che, se fatte, avrebbero portato punti pesanti per la asfittica classifica del Novara. Ci vorrebbe anche un terzino destro che sappia spingere sulla fascia. Ecco, con tre innesti di qualità e una rinnovata preparazione fisico-atletica forse si potrebbe raddrizzare il cammino lento e sconclusionato di questa squadra che era stata accreditata come una delle pretendenti alla vittoria finale. E’ stato cambiato anche il Direttore Sportivo, infatti a Urbano è subentrato Borghetti che era stato, fino al mese di Luglio scorso, il responsabile del settore giovanile. Borghetti avrà l’onere di rintracciare sul mercato calcistico quelle figure che possano dare quella forza fisica e mentale che al momento mancano a questa squadra. E’ impensabile pensare ad un Novara che possa retrocedere in serie D.


Una società che ha un centro sportivo, “Novarello”, tra i più belli d’Italia, uno stadio di circa 17.000 posti a sedere e un ottimo campo da gioco in sintetico, tra i primi campi in sintetico tra i professionisti. Domenica il Novara giocherà a Como contro una squadra che attualmente si trova seconda in classifica e ha come allenatore quel Gattuso che fino a pochi mesi fa era l’allenatore delle squadra Beretti novarese. Dovrà il Novara cominciare a raccogliere punti anche in trasferta per poi concentrarsi il prossimo 23 gennaio, al Derby delle risaie, infatti il Novara giocherà in casa ed ospiterà la Pro Vercelli, altra squadra che sta viaggiando ai piani alti della classifica. Un piccolo tour di due gare, molto impegnative, ma se il Novara cominciasse da queste due partite a dare una dimostrazione di presenza sul campo chissà che l’arrampicata alla classifica potrebbe essere meno difficile e complicata di quella situazione deficitaria che oggi si presenta agli occhi di tutti i tifosi e non. E allora chiudo dicendo "FORZA NOVARA".


Articolo di Gian Carlo Tarantola

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it