Nfl, playoff: Broncos e Panthers volano al Super Bowl

2016-01-25 09:37:35
Pubblicato il 25 gennaio 2016 alle 09:37:35
Categoria: Sport USA
Autore: Redazione Datasport.it

Il prossimo 7 febbraio al Levi's Stadium di Santa Clara in California Denver e Carolina si troveranno di fronte con l'obiettivo di conquistare il Super Bowl numero 50. Peyton Manning vince l'attesissima sfida a distanza con Tom Brady: nella finale di Afc i suoi Broncos si impongono 20-18 sui Patriots, campioni in carica della Nfl. I Panthers, invece, travolgono 49-15 gli Arizona Cardinals in un ultimo atto di Nfc senza storia.

Per la sesta volta su 17 Peyton Manning si impone nel confronto diretto col rivale di sempre, Tom Brady. Il 39enne dei Broncos, ormai a fine carriera, lancia 2 touchdown per un totale di 176 Yards contro uno solo dell'asso dei Patriots a fronte di 310 Yards. A dominare, allo Sports Authority Field at Mile High, è la difesa di Denver che chiude l'incontro a 12 secondi dalla fine con un intercetto del cornerback Bradley Roby sul tentativo di conversione da due punti che avrebbe portato New England al supplementare dopo il touchdown messo a segno da Rob Gronkowski. I Broncos pagano caro il primo errore, dopo 523 extra point consecutivi, di Stephen Gostkowski nel primo quarto. Con quel punto, infatti, a Brady e compagni sarebbe bastato trasformare un calcio nel finale per andare all'overtime invece di ricorrere alla "conversione da 2". Denver ha già conquistato due volte di fila il Super Bowl nel 1998 e nel 1999 ma ha perso 5 volte in finale, l'ultima nel 2014 con un netto 43-8 per mano di Seattle.

A Santa Clara, l'esperto Manning si troverà di fronte Cam Newton, fenomeno di 26 anni in grado di strappare allo stesso Peyton il record di maggior numero di touchdown su corsa segnati da un quarterback in una stagione (14). Contro Arizona, il Qb dei Panthers mette in mostra tutte le sue doti siglando due Td di corsa e lanciandone altrettanti. I Cardinals trovano un touchdown solo nel secondo quarto con Johnson ma non possono nulla contro lo strapotere dei Panthers che festeggiano davanti a un Bank of America Stadium di Charlotte gremito. Carolina raggiunge così per la seconda volta una finalissima Nfl: nel 2004 si arrese 32-29 ai Patriots ma vuole a tutti i costi mettere in bacheca il suo primo Vince Lombardi Trophy.