Nba: Westbrook trascina i Thunder, regolati i Kings di Belinelli

2016-03-01 08:56:09
Pubblicato il 1 marzo 2016 alle 08:56:09
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Nella notte Nba Russell Westbrook mette a segno la sua nona tripla doppia stagionale (20 punti, 15 rimbalzi e 13 assist) e trascina i Thunder al successo per 131-116 alla Sleep Train Arena di Sacramento. Ai Kings non bastano i 35 con 12 rimbalzi di DeMarcus Cousins mentre Marco Belinelli gioca solo 16 minuti siglando 6 punti. Dopo 2 ko consecutivi i Cavaliers ritrovano il sorriso battendo 100-96 i Pacers con 33 punti di un ispirato LeBron James.

Con Bargnani svincolato dai Nets e Gallinari out per un infortunio alla caviglia, al momento tra gli azzurri in Nba resta il solo Belinelli che però trova poco spazio nelle rotazioni di coach George Karl. La guardia dei Kings scende sul parquet di Sacramento solo 16 minuti mettendo a referto 6 punti, 3 rimbalzi e 2 assist. Oltre a Westbrook, tra i protagonisti della serata in casa Oklahoma c'è spazio anche per Kevin Durant, autore di 27 punti e 10 rimbalzi. Kings sempre più lontani dai playoff mentre i Thunder sono terzi a Ovest.

Dopo essere rimasto a riposo nel match perso con i Wizards, LeBron James torna in campo con una prestazione super da 33 punti nella vittoria dei Cavs sui Pacers alla Quicken Loans Arena di Cleveland. In un match combattuto punto su punto risulta decisivo nel finale Tristan Thompson che prima segna il canestro del 96-94 e subito dopo riesce a bloccare il tentativo di pareggio di Rodney Stuckey. Indiana, nonostante i 28 di Monta Ellis e i 23 di Paul George, non evita la terza sconfitta consecutiva.

I Nuggets risentono dell'assenza di Gallinari e perdono 103-96 al Pepsi Center contro Memphis. A guidare i Grizzlies ci pensa Zach Randolph con 22 punti. I Clippers battono 105-95 i Nets allo Staples Center grazie ai 26 di Jamal Crawford e alla doppia doppia da 23 punti e 12 assist di Chris Paul. Giannis Antetokounmpo firma la seconda tripla doppia della carriera (18 punti, 17 rimbalzi e 11 assist) nel successo dei suoi Bucks per 128-121 al BMO Harris Bradley Center contro i Rockets nonostante la serata di grazia del duo Howard-Harden, autori rispettivamente di 30 e 26 punti.