NBA: vola Toronto, ride Chicago

2011-03-12 09:11:41
Pubblicato il 12 marzo 2011 alle 09:11:41
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Sorpresa dall’Est. Elton Brand si prende la copertina della nottata a stelle e strisce, prendendo per mano Philadelphia e portandola al successo contro i più quotati Boston Celtics. Ora i Sixers guardano con meno apprensione alla zona playoff. Sicuramente Chicago deve un favore a Brand e compagni: se sono ancora in corsa per la prima posizione nella Eastern Conference lo devono anche a loro. Il verdetto della sirena dice Philadelphia 89, Boston 86: Brand si porta a casa 14 punti, impreziositi da cinque rimbalzi e da una prova autorevole. In maglia verde non bastano il solito Kevin Garnett (14 punti, 6 rimbalzi e 5 assist) e uno spettacolare Jeff Green, capace di mettere a referto 18 punti. Per i padroni di casa, dopo la sconfitta all’over time contro i Thunder, si tratta di una bella boccata d’ossigeno.

Andrea Bargnani torna in campo dopo l’influenza che l’ha bloccato nella gara contro Utah: il Mago non riesce a brillare, mette a segno 8 punti, ma i Raptors riescono comunque a strappare la vittoria all’Air Canada Center contro gli Indiana Pacers, con il punteggio di 108-98. Il top scorer è Leandro Barbosa, che mette a referto 29 punti, rimanendo in campo per soli 26 minuti.

In Illinois, allo United Center, i Bulls vivono una serata tranquilla nel match contro gli Hawks: al termine il risultato è 94-76. Derrick Rose è in serata di grazia: 34 punti messi a segno, conditi da cinque assist e sei rimbalzi, difficile chiedere di più al ventiduenne di Chicago. Boston è raggiunta, ora resta da capire chi ha i nervi più saldi. Nella Western Conference San Antonio non fa sconti: in una sorta di testa-coda con Sacramento, gli Spurs s’impongono 108-103, in una gara in cui le stelle non faticano a brillare. Manu Ginobili chiude con 27 punti, 7 assist e 4 rimbalzi, a cui vanno sommati i 27 punti messi a referto da Tony Parker e i 15 dell’eterno Tim Duncan, capace di conquistare ben 10 rimbalzi difensivi.

Termina all’over time la sfida dell’Oracle Arena fra Golden State e Orlando: Monta Ellis monopolizza la scena con i suoi 39 punti e 11 assist, decisivi nel 123-120 finale. Jason Richardson ne fa 30 ed esce sconfitto: frenata nella corsa a caccia di Miami.

TUTTE LE PARTITE NBA IN TEMPO REALE E CLASSIFICHE SEMPRE AGGIORNATE SU:
http://www.datasport.it/basket/NBA/temporeale.html
http://www.datasport.it/basket/NBA/classifica_by_division.html