Nba: Thunder in volata, i Bulls sono vivi

2016-04-01 08:49:48
Pubblicato il 1 aprile 2016 alle 08:49:48
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Sei gare nella notte Nba. Il big match della Western Conference è degli Oklahoma City Thunder che sudano più del previsto per battere i Los Angeles Clippers privi di Paul, Redick, Jordan e Griffin. Tutto facile invece per i Cleveland Cavaliers che, con un grande LeBron James, piegano i Nets. Colpo esterno dei Bulls che vincono a Houston e restano in corsa per i playoff data anche la sconfitta dei Pacers.

Nello scontro d'alta classifica a Ovest gli Oklahoma City Thunder battono 119-117 i Los Angeles Clippers, presentatisi senza Paul, Redick, Jordan e lo squalificato Griffin. Nonostante le assenze gli angeleni fanno gara di testa grazie a Austin Rivers e Jamal Crawford, 32 punti a testa. Nel finale però i Thunder vengono fuori grazie ai soliti Westbrook, 26 punti e 11 assist, e Durant, 31 punti, e la spuntano in volata: di Adams il tap in del +2, poi la difesa di Roberson è superlativa sull'ultimo tentativo di Rivers, la cui penetrazione non si concretizza per la parità.

Tutto facile invece per i Cleveland Cavs che travolgono 107-87 i Brooklyn Nets. I Cavaliers chiudono il discorso già nel primo tempo, +24, e poi gestiscono senza affanni: brilla LeBron James, 24 punti e 11 assist, che supera Dominique Wilkins al 12esimo posto della classifica dei marcatori di ogni epoca Nba. Colpo esterno dei Chicago Bulls che vincono 103-100 a Houston contro i Rockets, una sfida tra due squadre in lotta per entrare nei playoff. I Tori allungano nel finale grazie a Butler, 21 punti, e Mirotic, 28 con 5 triple, ma i Rockets si rifanno sotto grazie a Harden, 24 punti con 8 assist, e hanno il tiro per pareggiare ma la tripla a fil di sirena di Ariza si spegne sul ferro.

Chicago resta al nono posto ma si porta ad una sola gara di distanza dall'ottava piazza degli Indiana Pacers, a sorpresa sconfitti in casa 114-94 dagli Orlando Magic. Houston invece scende al nono posto a Ovest, a mezza gara di distanza dagli Utah Jazz. Nelle altre gare i Pelicans battono 101-95 i Nuggets mentre i Portland Trail Blazers battono 116-109 Boston in rimonta con 28 punti di Aminu, centrano il 40esimo successo stagionale e fanno un passo decisivo verso i playoff. Con la sconfitta dei Celtics i Toronto Raptors festeggiano il terzo titolo consecutivo della Atlantic Division.