Nba: super Bryant rialza i Lakers

2016-02-03 08:53:14
Pubblicato il 3 febbraio 2016 alle 08:53:14
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Cinque gare nella notte Nba, senza italiani impegnati. Brilla Kobe Bryant che a 38 anni segna 38 punti nella vittoria dei suoi Los Angeles Lakers contro i Minnesota Timberwolves per interrompere una serie di 10 sconfitte. Successo degli Houston Rockets che piegano i Miami Heat mentre i New York Knicks perdono in casa contro i Boston Celtics. Colpo esterno anche dei Raptors a Phoenix, Portland batte Milwaukee.

Allo Staples Center Kobe Bryant aggiunge un'altra perla alla sua incredibile carriera: il Black Mamba, 38 anni, segna 38 punti con 7 triple nel successo 119-115 dei Los Angeles Lakers sui Minnesota Timberwolves interrompendo la striscia di 10 sconfitte dei gialloviola. Il Black Mamba è stato ovviamente decisivo e ha firmato i canestri pesanti nel finale: vanificati i 30 punti di Wiggins e i 10 con 15 assist di Rubio per i Twolves. Bryant, che non segnava tante bombe dal marzo 2008, è il più anziano da Karl Malone nel 2003 a firmare una prova da almeno 35 punti, 5 rimbalzi e 5 assist.

Gli Houston Rockets, pur senza Dwight Howard, battono 115-102 i Miami Heat e interrompono una striscia di tre sconfitte. Sugli scudi James Harden che brilla con 26 punti e 14 assist. Volano i Portland Trail Blazers che battono 107-95 i Milwaukee Bucks con 30 punti di McCollum e 14 con 12 assist di Lillard per il quinto successo di fila. Undicesima vittoria nelle ultime 12 per i Toronto Raptors che riscattano il ko di Denver col successo 104-97 a Phoenix contro i Suns cui non bastano 30 punti di Markieff Morris e 27 del rookie Devin Booker nel debutto in panchina di Earl Watson. Infine colpo esterno dei Boston Celtics che passano 97-89 al Madison Square Garden contro i New York Knicks.