Nba: riscatto Warriors, Clippers ko

2016-02-21 09:26:35
Pubblicato il 21 febbraio 2016 alle 09:26:35
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Riscatto immediato per Golden State che dopo l'imbarcata a Portland torna al successo espugnando il campo dei Clippers per 115-112 grazie ai 32 punti di Klay Thompson e alla tripla doppia di Draymond Green (18-11-10). Sono loro i protagonisti del 49esimo successo stagionale del quintetto californiano nella notte in cui New York si aggrappa a Carmelo Anthony (30 punti, 11 rimbalzi) per vincere 103-95 a Minnesota e Milwaukee a Parker (28 punti) per battere 117-109 Atlanta. Successo Miami, infine, in casa con Washington (114-94).

Quando Steve Curry fa cose normali (23 punti con 5/15 dal campo), a prendere per mano Golden State c'è sempre qualcun altro: ci sono Klay Thompson e Drymond Green, per esempio, con l'ala piccola dei Warriors che mette a referto 32 punti e 7 rimbalzi e il re delle triple-doppie che piazza l'undicesima stagionale con 18 punti, 11 rimbalzi e 10 assist. Abbastanza per fermare 115-112 i Clippers, ai quali non bastano i 24 punti di Chris Paul e i 25 dalla panchina di Jamal Crawford per completare una rimonta che si spegne sul ferro con la bomba sbagliata da Wilcox a 2 secondi dalla fine.

Se Porzingis si carica di falli (4 in 11 minuti), New York può sempre aggrapparsi al vecchio Carmelo Anthony: Melo mette in crisi la difesa Timberwolves con 30 punti e 11 rimbalzi, Lopez ne fa 26 (11/14 al tiro) catturando anche 16 palloni sotto canestro e Minnesota deve arrendersi 95-103 tra le mura amiche nonostante i 24 punti a testa di Towns e Wiggins e i 34 dalla panchina firmati dalla coppia Muhammad-LaVine.

Bene Miami che ritrova un Whiteside da 25 punti e 23 rimbalzi per guidare insieme a Deng e Dragic (rispettivamente 27 e 24 punti) gli Heat al successo per 114-94 su Washington. Vittoria esterna, infine, per Milwaukee ad Atlanta: alla Philips Arena i Buks di Jason Kidd trova un Parker ispiratissimo (28 punti, 13 rimbalzi) e 41 punti extra quintetto di Carter-Williams e Monroe per piegare 117-109 dopo due overtime la resistenza degli Hawks.