Nba: riscatto Cavs, ko Boston

2017-12-22 09:12:59
Pubblicato il 22 dicembre 2017 alle 09:12:59
Categoria: NBA
Autore: Piergiuseppe Pinto

Nella notte Nba arriva il pronto riscatto dei Cavaliers, che rimediano al ko contro Milwaukee battendo 115-112 i Bulls. Sugli scudi LeBron James Kevin Love, rispettivamente 34 e 27 punti. Secondo ko di fila, invece, per i Boston Celtics, che perdono anche a New York contro i Knicks di un super Beasley, in doppia doppia con 12 rimbalzi e 32 punti, gli stessi di Kyrie Irving. Ne approfitta anche Toronto, che batte i 76ers 109-114 a Philadelphia.
A Cleveland, la sfida è tiratissima: i Cavs si aggiudicano il primo e il terzo quarto, rispettivamente 29-27 e 24-23, pareggiando gli altri due. Nell'ultimo parziale, i campioni ad Est sembrano chiudere il match quando volano sull'89-79, ma vengono ripresi dai Bulls sul 96-96. Alla fine, però, il match se lo aggiudicano i Cavs, trascinati dalla coppia LeBron James-Kevin Love. Il primo mette a referto 34 punti, 9 assist e 6 rimbalzi, il secondo 27 punti, 2 assist e 7 rimbalzi, mentre a Chicago non bastano i 25 punti di Markkanen e la doppia doppia (10 punti e ben 14 assist) di Dunn. Un successo che permette a Cleveland di ripartire subito dopo la sconfitta con Milwaukee e restare al terzo posto nella Eastern Conference.

Le distanze dal primo posto si riducono, perché Boston perde ancora: i Knicks si impongono 102-93, allungando nell'ultimo quarto dopo il 68-68 dei primi tre tempi. Se New York vince lo deve soprattutto a Michael Beasley32 punti e 12 rimbalzi, mentre a Boston non basta Kyrie Irving, 32 punti, 4 assist e 3 rimbalzi: è il secondo ko di fila dopo quello con i Miami Heat. Chi gode, ad Est, è Toronto, che trova l'undicesimo successo nelle ultime dodici partite grazie alla vittoria (109-114) a Philadelphia contro i 76ers. Un successo in rimonta, dopo il 65-52 dei primi due tempi. A trascinare i Raptors è un super DeMar DeRozan, che mette a referto 45 punti (massimo in carriera), 3 assist e 5 rimbalzi, con 6 su 9 da 3, dimostrandosi decisivo quando il tabellone diceva +22 per Philadelphia. Una vittoria che permette a Toronto di restare al secondo posto in Eastern Conference, con la possibilità di superare Boston. Vincono anche gli Utah Jazz, che con Rodney Hood, 29 punti, battono 100-89 i San Antonio Spurs. Vittoria in rimonta per Phoenix, che dopo il 60-51 dei primi due quarti subisce il ritorno di Memphis. Finale thriller: Daniels, con una tripla, certifica il sorpasso dei Suns, mentre Evans sbaglia il possibile tiro della vittoria per i Grizzlies: finisce 97-95 per Phoenix.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it