Nba: riscatto Brooklyn, Bulls incornati

2015-12-22 11:01:51
Pubblicato il 22 dicembre 2015 alle 11:01:51
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

La notte Nba porta la doppia firma di Westbrook-Durant che nel big match di giornata guidano Oklahoma al successo per 100-99 in casa dei Clippers. La sorpresa arriva dallo United Center di Chicago dove i Nets di Bargnani aprono la crisi Bulls battendo 105-102 il quintetto di Hoiberg. All'AT&T Center San Antonio non perde mai (106-92 ai Pacers) mentre Harden è il solito protagonista nella vittoria di Houston. Bene anche Atlanta e Boston, cade New York.

Grandi protagonisti di giornata sono i due fenomeni di OKC che guidano i Thunder al successo risicato per 100-99 in casa dei Clippers: Westbrook tiene a galla i suoi mettendo a referto 33 punti, Durant firma l’impresa realizzando a 5 secondi dalla fine il canestro del sorpasso prima della stoppata su Paul (32 punti) che vale la diciannovesima vittoria stagionale per Oklahoma.

Se Lopez (21 punti) è il migliore di Brooklyn, Bargnani dà il proprio contributo al riscatto dei Nets con 8 punti e 5 rimbalzi nel 105-102 allo United Center. Un successo che manda in crisi i Bulls, alla terza sconfitta di fila e con molti problemi da risolvere: il primo si chiama Derrick Rose, lontano parente dell’MVP che fu prima dei mille infortuni; il secondo coach Hoiberg, palesemente in difficoltà a gestire una squadra che non gira come vorrebbe; il terzo, infine, una panchina che ha dimostrato di non poter mai essere decisiva se non in sporadiche occasioni.

Chi non conosce certo crisi è San Antonio, inarrestabile all'AT&T Center dove cadono anche i Pacers di Paul George che tira con un impietoso 1/14 dal campo nel 106-92 per gli Spurs. Harden (35 punti, 5 rimbalzi e 7 assist) è ancora un volta il migliore di Houston nel successo per 102-95 su Charlotte, Boston chiude al terzo quarto la pratica Minnesota (113-99 il finale) mentre Belinelli non riesce ad evitare la sconfitta Kings a Washington. L’azzurro resta in campo 23 minuti, segna 15 punti con 3/8 dalla lunga distanza ma alla fine Sacramento deve arrendersi ai 27 di Gortat e i 23 di Temple che portano i Wizards al 113-99.

Sconfitta amara, infine, per New York che al Madison Square Garden lascia passare i Magic (107-99 il finale per Orlando); bene Atlanta (record di 18-12) che tiene un passo da playoff battendo 106-97 Portland, mentre Utah strapazza Phoenix 110-89.