NBA: pronto lo sbarco in Europa

2011-03-03 11:36:00
Pubblicato il 3 marzo 2011 alle 11:36:00
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

La prima sotto il Big Ben. Venerdì 4 e sabato 5 marzo 2011, a Londra, Toronto Raptors e New Jersey Nets si affronteranno per un insolito back to back. Abituati a trasvolate da una costa all'altra degli Stati Uniti, anche una sera dietro l'altra, questa volta, per la prima volta, due squadra Nba si scontreranno su un parquet europeo, l'affascinante O2 Arena di Londra. Il viaggio quindi sarà un po' più lungo del solito per le squadre, ma per tutti gli appassionati di basket a stelle e strisce sarà un'occasione unica, anche se l'idea del manager Nba David Stern è quella di allargare gli orizzonti della lega e quindi è prevedibile che l'evento si possa ripetere nei prossimi anni (sempre che l'Nba non chiuda i battenti per i problemi economici e di gestione che l'hanno colpita negli ultimi anni).

Ci sarà il tutto esaurito nella capitale inglese, e ci saremo anche noi di Datasport per farvi vivere l'atmosfera di un evento straordinario. Passiamo però alle squadre: Toronto e New Jersey hanno vissuto finora stagioni simili, fatte di tante delusioni e poche gioie. Ecco perché col senno di poi questa “trasferta” potrebbe essere un incentivo a fare meglio nel prosieguo della stagione, ormai compromessa, considerando che il pubblico della O2 Arena sarà di certo entusiasta di vedere un match Nba, e pazienza se le franchigie non si giocheranno l'anello.

Per “noi” italiani c'è ovviamente grande attesa per vedere all'opera Andrea Bargnani, leader dei Toronto Raptors e baluardo della pallacanestro nostrana d'oltreoceano insieme a Danilo Gallinari e Marco Belinelli. Ma non è l'unico europeo. A Toronto giocano infatti José Calderon (spagnolo) e Alexis Ajinca (francese), mentre a New Jersey c'è un altro transalpino, il parigino Joahn Petro. Poche stelle ma tanti buoni giocatori: Brooke Lopez (19,4 punti di media a partita), Davin Harris (guardia da 15 punti a sera), Jordan Farmar (campione Nba in carica passato in estate da LA a New Jersey) e poi ancora DeMar DeRozan (gran schiacciatore), Leandro Barbosa, Reggie Evans. In più, come ciliegina sulla torta, ci sarà l'All Star Deron Williams, approdato ai Nets nell'ultimo giorno di mercato. Gli ingredienti per due grandi serate di basket ci sono tutti, non resta che aspettare un paio di giorni e Londra sarà, per due notti, il centro del basket europeo.