Nba, preseason: Durant meglio di Gallinari, Denver ko

2015-10-19 10:16:08
Nba, preseason: Durant meglio di Gallinari, Denver ko
Pubblicato il 19 ottobre 2015 alle 10:16:08
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Nel sesto incontro di preseason i Denver Nuggets di Danilo Gallinari escono sconfitti dal campo di Oklahoma per 111-98. A guidare i Thunder sono i 23 punti di un ritrovato Kevin Durant, mentre al quintetto di coach Malone non bastano i 16 punti dell'azzurro e i 22 di Mudiay. Bene i Raptors nel match interno con i Cavs' (87-81) e gli Spurs che battono 96-92 i Pistons, mentre ai Trail Blazers serve un overtime per sbarazzarsi 116-11 di Utah. Unico successo esterno quello di Miami sul campo di Atlanta.

Gallinari resta in campo appena più di 22 minuti, sufficienti per mettere a segno 16 punti figli di un 5/5 da due e 0/4 dall'arco dei 7.25: Green ne fa altrettanti e Mudiay ne aggiunge 22, ma i Thunder manda cinque giocatori in doppia cifra (Durant 23, Ibaka e Kanter 18, Westbrook e Waiters 17) e alla fine il 111-98 è frutto di una grande prestazione di squadra in cui spicca quella di Kevin Durant. L'asso dei Thunder tira con 11/17 dal campo (2/3 da tre) tirando giù 6 rimbalzi e regalando 4 assist per i compagni, decisamente il miglior Durant dal rientro dall'infortunio che lo ha costretto a saltare l'ultima parte della passata stagione.

Bene San Antonio che grazie ai 21 punti di Leonard e ai 15 di Ginobili ha la meglio sui Detroit Pistons per 96-92, mentre i Cleveland Cavaliers ritrovano Love ma le assenze di Irving, Shumpert e LeBron James pesano sull'87-81 finale in favore dei Toronto Raptors. Pagano l'inesperienza i 76ers di Philadelphia, sconfitti nel finale per 92-91 sul campo dei Brooklyn Nets (24 punti di Lopez, 15 Young); senza storia, invece, Memphis-Minnesota, con i Grizzlies trascinati nel 90-68 finale dai 18 punti di Lee (13 Allen, 12 Gasol e Conley).

Se quello di Miami è l'unico successo esterno della serata (101-92 ad Atlanta con 13 punti a testa delle riserve Ennis e Green), Utah ci va vicino a tornare da Portland con la vittoria. Alla fine, però, dopo aver dilapidato un vantaggio di 20 punti, i Jazz devono arrendersi al ritorno dei Trail Blazers, presi per mano dalla coppia Lillard-Collum che mette a referto 58 punti nel 116-111 finale.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it