Nba: Golden State fa 50, tonfo Cleveland

2016-02-23 09:19:23
Pubblicato il 23 febbraio 2016 alle 09:19:23
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Sette gare nella notte Nba, senza italiani in campo. Spicca la vittoria dei Golden State Warriors che passano ad Atlanta e centrano il 50esimo successo stagionale (in 55 partite): sono la squadra più veloce di sempre a riuscirci. Sorprendente tonfo casalingo di Cleveland, battuta dai Pistons. Roboante vittoria dei Clippers, +40 sui Suns, mentre i Raptors travolgono i Knicks al Madison Square Garden.

Successo esterno per i Golden State Warriors che passano 102-92 contro gli Atlanta Hawks e centrano la 50esima vittoria stagionale in 55 partite, diventando così la squadra più veloce nella storia a tagliare questo traguardo (ai Bulls 1995-96 ne servirono 56). Protagonista il solito Curry con 36 punti seguito da Thompson con 27. La gara ha visto i Warriors volare subito sul 30-15, poi però gli Hawks hanno ribaltato la gara nel terzo periodo (36-18 di parziale), costringendo i campioni Nba in carica a rivincere la gara nel quarto periodo.

Sorprendente tonfo casalingo per i Cleveland Cavaliers che, dopo la grande vittoria di Oklahoma City, perdono 96-88 contro i Detroit Pistons. Gli ospiti scappano nel terzo periodo toccando il +16, poi i Cavs rientrano fino al -6 nel quarto periodo grazie a Irving, 30 punti, ma la rimonta non va oltre e i Pistons chiudono con i canestri di Jackson, 23 punti, e Caldwell-Pope, 19. Cleveland paga la brutta serata di LeBron James da 12 punti (5 su 18 al tiro) e ben 6 palle perse. Larghissima vittoria per i Los Angeles Clippers che superano 124-84 i Phoenix Suns. Gli angeleni prendono subito 19 punti di vantaggio e poi nel secondo tempo dilagano: brillano Redick, 22 punti, Green, 18, e DeAndre Jordan, 17 punti con 11 rimbalzi.

Tutto facile anche per i Toronto Raptors che vincono 122-95 a New York contro i Knicks. I canadesi allungano a fine secondo periodo e poi dilagano nella ripresa: sugli scudi Kyle Lowry che firma la tripla doppia con 22 punti, 11 rimbalzi e 11 assist. A proposito di triple doppie, arriva la prima in carriera per Giannis Antetokounmpo: il greco chiude con 27 punti, 12 rimbalzi e 10 assist nel successo casalingo 108-101 dei Bucks sui Lakers. Kobe Bryant segna 15 punti nella sua ultima apparizione in carriera a Milwaukee.

Successo in volata per i Miami Heat che battono 101-93 dopo un overtime gli Indiana Pacers. Gli ospiti hanno la chance per vincere a fil di sirena ma Monta Ellis fallisce il tiro libero del sorpasso. Nel prolungamento gli Heat si impongono grazie a Dragic, 24 punti, e Wade, 16; ai Pacers non bastano i 31 di Paul George. Infine vittoria di prestigio per i Minnesota Timberwolves contro i Boston Celtics, 124-122. I Twolves tengono sempre la testa avanti grazie al fenomenale rookie Karl-Anthony Towns, 28 punti e 13 rimbalzi, ma gli errori ai liberi nel finale di Rubio e LaVine tengono in vita i Celtics: Bradley mette la bomba del -2 mentre Smart sbaglia quella della possibile vittoria sulla sirena.