Nba, Gallinari vince il derby di Los Angeles. Davis stende Doncic

2018-12-29 10:38:51
Pubblicato il 29 dicembre 2018 alle 10:38:51
Categoria: NBA
Autore: Michele Nardi

Nella notte Nba i Clippers di Danilo Gallinari battono i Lakers, orfani di LeBron James, nel derby di Los Angeles 118-107. Decisivo Lou Williams, che infila 36 punti in una serata in cui l’attacco dei suoi non gira al meglio: l’unico altro giocatore Clippers in forma è proprio l’italiano, che firma una doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi, condita da 3 assist e la tripla del momento del bisogno per ricacciare indietro i Lakers. Nel quarto quarto i Clippers piazzano un 22-0 che li porta dal -7 al +15. Per i Lakes non bastano i 24 punti di Kuzma, i 19 di Ball e i 17 di Ingram.

Gli Spurs di Belinelli invece cadono a Denver 102-99. Per i Nuggets sono fondamentali i 31 punti di Murray, dominante nonostante una brutta storta alla caviglia, e i 21 punti di un Niko Jokic in grandissimo spolvero, conditi da 9 assist e 9 rimbalzi. I padroni di casa rischiano di sprecare 18 punti di vantaggio accumulati nel primo tempo ma il tiro di Bryan Forbes sulla sirena non va buon fine, evitando il rischio di un overtime. Per coach Popovich arrivano 24 punti di Aldridge, i 15 di DeRozan e 9 punti di Belinelli, in uscita dalla panchina.

Un mostruoso Anthony Davis si abbatte sui Dallas Mavericks: segna 48 punti e porta i suoi New Orleans Pelicans alla vittoria per 114-112. L’All Star dei padroni di casa arricchisce la sua prova con 17 assist, quattro rimbalzi e due stoppate. Per i texani è il solito Doncic il migliore in campo: 34 punti, macchiati dall’ultimo tiro valido per il pareggio fallito per una stoppata di Holiday.

Nelle altre partite i Toronto Raptors cadono a sorpresa sul campo degli Orlando Magic 116-87. I padroni di casa battono la squadra con il miglior record della lega grazie a un mega parziale di 51-16. Per i Magic Vucevic ne fa 30, arricchendo la sua prestazione con 20 rimbalzi.

Un pirotecnico 120-123 dopo un overtime permette agli Atlanta Hawks di passare in casa dei Minnesota Timberwolves. E pensare che la squadra di coach Thibodeau aveva rimontato e toccato un +9 nel quarto quarto che lasciava ben sperare ma i padroni di casa sbagliano tanto: ad esempio 17 dei 38 tiri dalla lunetta ottenuti durante il match.

Negli altri risultati: Washington Wizards-Chicago Bulls 92-101, Charlotte Hornets-Brooklyn Nets 100-87, Indiana Pacers-Detroit Pistons 125-88, Miami Heat-Cleveland Cavaliers 118-94, Phoenix Suns-Oklahoma City Thunder 102-118.