Nba: Gallinari da sogno, anche Curry s'inchina

2016-01-14 08:38:13
Pubblicato il 14 gennaio 2016 alle 08:38:13
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Danilo Gallinari fa l'impresa. Con una prova da sogno dell'azzurro, autore di 28 punti, Denver fa il colpo dell'anno e costringe Golden State alla terza sconfitta in regular season: è l'azzurro, fondamentale anche in difesa sull'ultimo possesso di Steph Curry (38 punti per lui), a trascinare i Nuggets al sorprendente 112-110 finale. Brooklyn vince il derby con 4 punti di Bargnani, solo 2 a referto per Belinelli nella sconfitta dei Kings contro New Orleans.
 
Sesta gara consecutiva sopra i 20 punti e un messaggio alla Lega: Gallinari in questo momento è uno dei giocatori più forti dell'intero firmamento americano. Se qualcuno non ci crede, guardi pure il recupero dell'uomo franchigia dei Nuggets a 7" dalla fine su Curry in palleggio: un'azione di forza e coraggio, soprattutto perché arrivato al termine di un quarto periodo dominato dal talento di Akron con 20 punti segnati dei 38 complessivi in partita. Ma la rubata del Gallo, che in precedenza aveva messo a referto 28 punti con 5 rimbalzi e 2 assist, lancia Denver ad un successo che impreziosisce la regular season della squadra del Colorado.
 
Maluccio gli altri due azzurri d'America: nel regno ad interim di Tony Brown, Bargnani trova più spazio ma piazza solo 4 punti in 14 minuti di gioco nel derby vinto 110-104 dai suoi Nets sui Knicks; Belinelli (2 in 19) viene addirittura sconfitto 109-97 da una delle sue ex squadre, New Orleans. Nelle altre gare va segnalato il traguardo raggiunto da James Harden, che firma 27 punti e supera i 10mila in carriera nel 107-104 di Houston su Minnesota. I Clippers battono 104-90 gli Heat, mentre Oklahoma City si affida al talento di Durant (29 punti, 10 rimbalzi e 4 assist) per sconfiggere Dallas con un netto 108-89.