Nba: Gallinari ko, Cavs e Warriors sul velluto

2016-01-09 09:02:57
Pubblicato il 9 gennaio 2016 alle 09:02:57
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Dieci gare in un intenso venerdì notte in Nba. Altra prova maiuscola di Danilo Gallinari che segna 29 punti ma non sono sufficienti per i suoi Denver Nuggets, sconfitti a Memphis dai Grizzlies. Tutto facile per Golden State e Cleveland che vincono rispettivamente in trasferta con Portland e Minnesota mentre gli Spurs faticano ad avere ragione dei Knicks. A Los Angeles i Thunder devono faticare più del previsto per piegare i Lakers.

Un grande Danilo Gallinari non basta ai Denver Nuggets per vincere a Memphis dove i Grizzlies si impongono 91-84. L'azzurro segna 29 punti con 11 su 11 ai liberi (sempre oltre i 20 punti in questo 2016) ma nel finale in volata spicca l'esperienza di Randolph, 24 punti, e di Chalmers, 12 compresa la tripla che spezza la resistenza dei Nuggets. Resta a guardare invece Andrea Bargnani che non entra nella sfida persa sul parquet di casa dai Brooklyn Nets 83-77 contro gli Orlando Magic. Tutto facile per i Golden State Warriors che vincono 128-108 a Portland contro i Blazers. Gara già chiusa nel primo periodo, 38-21, grazie ai 19 punti, sui 36 finali, di un bollente Klay Thompson, sorretto dai 26 di Curry e dall'ennesima tripla doppia di Draymond Green, 11 punti, 13 rimbalzi e 10 assist; passano in secondo piano i 40 punti con 10 assist di Lillard per i Blazers.

Sul velluto anche i Cleveland Cavaliers che asfaltano 125-99 i Minnesota Timberwolves a domicilio. Wiggins segna 35 punti, massimo in carriera, ma non c'è gara nonostante LeBron James si fermi a 13 punti: spiccano i 27 di JR Smith e i 23 di Shumpert. Restano imbattuti in casa i San Antonio Spurs che piegano, non senza faticare, 100-99 i New York Knicks. Nel testa a testa finale i neroargento la spuntano grazie al canestro di Parker, 16 punti, mentre i Knicks falliscono la tripla della possibile vittoria con Calderon dall'angolo. Per New York non basta la sontuosa prova da 28 punti e 11 rimbalzi del rookie Porzingis. Soffrono anche gli Oklahoma City Thunder per vincere 117-113 a Los Angeles contro i Lakers. Ci pensa Westbrook a guidare i suoi con 36 punti e 12 rimbalzi mentre nei gialloviola sono inutili i 44 di Lou Williams e i 19 di Kobe Bryant che fallisce il tiro del possibile pareggio negli ultimi secondi.

Nelle altre gare Milwaukee batte 96-95 Dallas che sbaglia il tiro per vincere con Deron Williams, Toronto passa 97-88 a Washington con 35 punti di DeRozan, Indiana vince 91-86 sul campo di New Orleans mentre Miami sbanca Phoenix 103-95 con 43 punti totali degli ex Dragic e Green.