Nba: Curry dice 51, italiani al tappeto

2016-02-04 08:57:24
Pubblicato il 4 febbraio 2016 alle 08:57:24
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Undici partite in una selvaggia notte Nba. Il protagonista è ancora una volta Stephen Curry che realizza 51 punti con 11 triple nel successo, il 45esimo in stagione, dei Golden State Warriors a Washington. Sconfitte per Cavs e Clippers mentre una tripla a fil di sirena di Durant salva i Thunder. Notte amara per gli italiani, tutti al tappeto: 24 punti di Gallinari, 18 di Belinelli e 2 per Bargnani.

Ottava vittoria di fila per i Golden State Warriors che asfaltano 134-121 gli Washington Wizards. Impressionante prova, l'ennesima, per l'Mvp in carica Stephen Curry che chiude con 51 punti e 11 triple a segno: gara già segnata dopo il primo quarto con i campioni in carica avanti 43-28 spinti da 25 punti di Steph. Passano sotto silenzio la decima tripla doppia di Draymond Green da 12 punti, 10 rimbalzi e 12 assist e i 24 di Klay Thompson. Per gli Wizards non basta un favoloso John Wall da 41 punti e 10 assist. Per Golden State un bel modo per festeggiare in vista della visita alla Casa Bianca dal presidente Barack Obama.

Notte amara per gli italiani. Danilo Gallinari segna 24 punti in 37 minuti ma i Denver Nuggets perdono in volata 85-81 sul campo degli Utah Jazz; ottima prova ancora per Marco Belinelli che, confermato in quintetto, segna 18 punti in 36 minuti anche se i suoi Sacramento Kings perdono in casa 107-102 contro i Chicago Bulls; soltanto 12 minuti in campo, con 2 punti, per Andrea Bargnani nello scivolone casalingo dei Brooklyn Nets 114-100 con gli Indiana Pacers.

Sorprendenti sconfitte per Cleveland e Clippers. I Cavs cadono 106-97 a Charlotte contro gli Hornets guidati da un Jeremy Lin da 24 punti: non bastano 26 punti di Irving e 23 di LeBron James ai vice campioni Nba. A Los Angeles i Clips perdono 108-102 contro i Minnesota Timberwolves che vendicano la sconfitta della sera prima contro i Lakers: brilla Andrew Wiggins, 31 punti. Successo in volata per gli Oklahoma City Thunder che superano 117-114 gli Orlando Magic grazie alla tripla a fil di sirena di Kevin Durant, autore di 37 punti. Mostruosa gara di Russell Westbrook con la tripla doppia da 24 punti, 19 rimbalzi e 14 assist.

Nelle altre gare Miami vince 93-90 a Dallas, Atlanta stravince a Philadelphia 124-86, i Boston Celtics superano 102-95 i Detroit Pistons mentre i San Antonio Spurs restano imbattuti in casa dopo il successo 110-97 sui New Orleans Pelicans con 36 punti di Aldridge.