Nba: corsa ad ovest, Spurs ancora primi

2013-04-07 09:35:51
Pubblicato il 7 aprile 2013 alle 09:35:51
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Tutto sull'Nba: risultati, classifiche e calendario

Manca una settimana e mezzo alla fine della regular season Nba, ed ancora non si sa chi tra Spurs e Thunder si aggiudicherà la prima posizione nella Western Conference. Oklahoma City rimane in vetta solo per un giorno dopo la vittoria di ieri contro i Pacers, visto che nella notte San Antonio ha battuto gli Atlanta Hawks 99-97, riprendendosi così la prima piazza. Fondamentale per la squadra di Gregg Popovich l'apporto di Tim Duncan: il caraibico, sedici stagioni Nba sul groppone e quattro anelli alle dita, gioca una partita di altissimo livello, realizzando 31 punti con 14 rimbalzi e 4 stoppate.

Rimaniamo ad ovest per vedere come ha reagito Denver all'infortunio del nostro Danilo Gallinari, rottura del crociato anteriore e stagione finita per il talento ex Olimpia Miano: la squadra di Karl tira fuori gli attributi anche senza il Gallo, e batte 132-114 al Pepsi Center gli Houston Rockets del "Barba" Harden, 14 punti per lui. Jeremy Lin ne aggiunge 23, ma non basta. Sette giocatori in doppia cifra per Denver, season-high di 132 punti e terzo posto ad Ovest consolidato per Iguodala e compagni.

Giochi finiti invece nella Eastern Conference: il tabellone playoff viene completato dai Milwaukee Bucks, che con la vittoria 100-83 sui Toronto Raptors agguantano l'ultimo posto playoff ad est con un record provvisorio di 37-39. Fondamentali per i Bucks, oltre i 22 punti con 6 palle rubate da Monta Ellis, la vittoria dei Miami Heat 106-87 sui Philadelphia 76ers, che guarderanno la postseason seduti sul divano di casa. LeBron torna dopo 3 partite di riposo forzato in vista dei play off e di punti ne ha messi 27.