Nba: Bulls e Clippers partono forte

2016-10-28 09:09:45
Nba: Bulls e Clippers partono forte
Pubblicato il 28 ottobre 2016 alle 09:09:45
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Quattro gare nel giovedì notte Nba. Dwyane Wade brilla nel suo debutto in maglia Chicago Bulls e allo United Center i Tori superano i Boston Celtics. Esordio con vittoria anche per gli Atlanta Hawks che piegano gli Washington Wizards grazie al duo Millsap-Howard. Aprono con un successo anche i Los Angeles Clippers che sbancano il parquet di Portland. Spietati gli Spurs che rovinano la prima nella nuova arena dei Sacramento Kings.

Debutto da sogno per Dwyane Wade, ragazzo nato e cresciuto a Chicago, con la maglia dei Bulls. L'ex stella e simbolo dei Miami Heat è il grande protagonista del successo dei Tori allo United Center per 105-99 contro i Boston Celtics. Wade segna 22 punti con 6 rimbalzi e 5 assist, soprattutto chiude con 4 triple a bersaglio, una delle quali decisive per il 104-99 nei secondi conclusivi. Percentuale inusuale per lui che aveva segnato solo 3 bombe su 36 tentativi nelle ultime 70 gare giocate. Ottimo anche Jimmy Butler con 24 punti. Ai Celtics non bastano i 25 punti di Isaiah Thomas.

Ritorno a casa anche per Dwight Howard che nella prima casalinga con gli Atlanta Hawks supera 114-99 gli Washington Wizards. L'ex pivot dei Rockets segna 11 punti e recupera 19 rimbalzi, un record storico per un debuttante in maglia Hawks. Il migliore è però Millsap che firma una prova da 28 punti, 7 rimbalzi e 6 assist. Buona la prima pure per i Clippers che vincono 114-99 sul campo dei Portland Trail Blazers. I padroni di casa hanno un Damian Lillard da 29 punti e 10 rimbalzi ma non basta per arginare il duo Blake Griffin-Chris Paul, autori di 27 punti ciascuno, uniti ai 30 dalla panchina di Crawford e Speights.

Restano imbattuti i San Antonio Spurs che, dopo aver rovinato il debutto di Kevin Durant in maglia Warriors, guastano la festa dei Sacramento Kings che aprivano la nuovissima arena, il Golden One Center. I padroni di casa hanno 37 punti e 16 rimbalzi di un incontenibile DeMarcus Cousins ma non bastano contro i 16 di Aldridge e un Kawhi Leonard extra lusso che, dopo i 35 punti ai Warriors, ne mette 30 con 5 assist e altrettanti recuperi.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it