Nba: big match agli Spurs, Warriors ko

2016-03-20 08:02:15
Pubblicato il 20 marzo 2016 alle 08:02:15
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Otto gare nella notte Nba. La sfida più attesa tra le due migliori squadre della stagione va agli Spurs che a San Antonio fermano i Golden State Warriors e conservano l'imbattibilità casalinga. Tonfo per i Cleveland Cavaliers che perdono a Miami contro gli Heat mentre gli Oklahoma City Thunder sbancano il parquet degli Indiana Pacers. Crollano anche i Clippers in casa dei Memphis Grizzlies.

L'attesa sfida della notte Nba va ai San Antonio Spurs che con una grande gara difensiva mettono la museruola alle bocche da fuoco dei Golden State Warriors e si impongono 87-79. I texani conservano l'imbattibilità casalinga, 35-0, ed eguagliano i Chicago Bulls del '95-'96 con la seconda striscia casalinga di sempre in regular season, 44 successi. Partita decisa nell'ultimo periodo con 5 punti di Danny Green e il canestro del +5 di Aldridge, prima dei liberi di Leonard e Diaw. I Warriors, che hanno 15 punti da Curry e 14 da Thompson, si fermano a 79 punti, il minimo da febbraio 2014, e proseguono nel loro digiuno a San Antonio, dove non vincono dal 1997, 33 gare. Gli Spurs si godono le superlative prestazioni di Aldridge, 26 punti e 13 rimbalzi, e Kawhi Leonard, 18 con 16 rimbalzi.

Ritorno amaro per LeBron James a Miami dove i suoi Cleveland Cavs vengono travolti 122-101 dagli Heat. 26 punti di LBJ non bastano ai Cavs contro i padroni di casa, guidati dai 18 di Dragic e Johnson, e soprattutto dai 24 di un redivivo Dwyane Wade che ha superato quota 20.000 punti in carriera. Colpo esterno degli Oklahoma City Thunder che passano 115-111 in casa degli Indiana Pacers. Russell Westbrook piazza un'altra tripla doppia, 14 punti, 11 rimbalzi e 14 assist, mentre Durant brilla con 33 punti e 13 rimbalzi. Inutile per i Pacers la prova monstre di Paul George, 45 punti. Cadono i Los Angeles Clippers, sconfitti 113-102 a Memphis dai Grizzlies. Padroni di casa presi per mano dal veterano Zach Randolph che stampa la tripla doppia da 28 punti, 11 rimbalzi e 10 assist.

Nelle altre gare i Denver Nuggets, sempre senza Danilo Gallinari, vincono 101-93 a Charlotte contro i bollenti Hornets, i Chicago Bulls superano 92-85 gli Utah Jazz, gli Wizards piegano 99-89 i Knicks, Detroit stende 115-103 i Brooklyn Nets mentre gli Houston Rockets cadono 109-97 ad Atlanta con gli Hawks.