Nba: Belinelli opaco, gli Spurs stendono i Bulls

2013-02-12 09:13:23
Pubblicato il 12 febbraio 2013 alle 09:13:23
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Senza Duncan, Parker e Ginobili, qualcuno a Chicago pensava di fare il colpaccio contro la corazzata di San Antonio. Così non è stato: la squadra di coach Popovich, nonostante le assenze, asfalta 103-89 i Bulls al termine di un match per lunghi tratti a senso unico. Per Marco Belinelli, apparso spesso in confusione come il resto della sua squadra, 19 minuti e 6 punti a referto. Eppure i locali non partono male, tenendo sotto gli avversari nel primo quarto. Prima dell'intervallo, però, l'uragano Spurs si avventa sullo United Center, portando gli ospiti sul +9 a metà gara. Chicago tenta la rimonta nel terzo parziale, ma è tutto inutile, negli ultimi 10 minuti San Antonio allunga ancora. Top scored della partita Kawhi Leonard con i suoi 26 punti.

Vittoria senza affanni per i Clippers che dominano al Wells Fargo Center di Philadelphia e s'impongono 107-90: ottime prove per Chris Paul e Jamal Crawford, rispettivamente 21 e 20 punti, seppur il realizzatore più prolifico sia Nick Young con i sui 29 canestri. Successi in trasferta anche per Minnesota (100-92 a Cleveland), Brooklyn (89-84 a Indianapolis), Atlanta (105-101 a Dallas) e Washington (102-90 a Milwaukee). Unico successo interno della notte è quello di Charlotte che, trascinati da uno scatenato Byron Mullens (25 punti finali, 18 rimbalzi e 4 assist), stende 94-91 i Celtics.