Nba: Belinelli c'è ma non basta, Rockets da record

2016-12-17 09:45:07
Pubblicato il 17 dicembre 2016 alle 09:45:07
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Una buona prova di Marco Belinelli non basta a Charlotte per evitare la sconfitta a Boston: l'azzurro mette a referto 11 punti, 4 assist e 2 rimbalzi ma sono i Celtics a fare festa imponendosi 96-88. Vittoria con record per Houston che stende i Pelicans e centra il nuovo primato di tiri da tre realizzati in una partita (24): tripla doppia per Harden. Atlanta sgambetta Toronto, Chicago crolla a Milwaukee. Sacramento piega i Grizzlies.

Notte amara, quindi, per Belinelli che a Boston vede i Celtics imporsi sui suoi Hornets. Il TD Garden riapplaude Isaiah Thomas, tornato in campo dopo avere saltato quattro gare per un problema all'inguine, e lui ringrazia con 26 punti (top scorer dell'incontro). Numeri alti, anzi altissimi anche per i Rockets che battono 122-100 i Pelicans grazie a un super Harden: per lui tripla doppia con 29 punti, 11 rimbalzi e 13 assist. Ma non solo: Houston festeggia il nuovo primato assoluto in Nba di tiri da tre realizzati (24) e tentati (61, di cui 31 nei primi due quarti). Fanno rumore le sconfitte di Raptors e Bulls: Toronto, nonostante i 34 punti di DeRozan si arrende ad Atlanta che vince 125-111 con 27 di Howard.

Chicago cade rovinosamente allo United Center contro i Bucks (69-95): Milwaukee si gode la doppia doppia di Antetokounmpo (22 punti + 11 assist), mentre a esprimere tutto il malumore dei Bulls è Jimmy Butler a fine partita: "La nostra prestazione è stata inaccettabile". Bene i Clippers che superano Miami (102-98) con 20 punti di Griffin e la doppia doppia di Jordan (12 punti e 19 rimbalzi). I 20 punti di Marc Gasol non bastano invece ai Grizzlies per evitare il ko con i Kings (92-96). Washington-Detroit 122-108, Orlando-Brooklyn 118-111, Lakers-Philadelphia 100-89 e Utah-Dallas 103-100 gli altri risultati della notte.