Nba: beffa Gallinari, i Grizzlies lo ribaltano

2016-01-22 09:02:47
Pubblicato il 22 gennaio 2016 alle 09:02:47
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Cinque le gare giocate nella notte Nba, con Danilo Gallinari che deve arrendersi a Memphis nonostante una prova da 17 punti. I suoi Denver Nuggets perdono 102-101 contro i Grizzlies, lanciati dai 27 punti di un Marc Gasol in grande spolvero. Vincono i Sacramento Kings, ma Marco Belinelli è solo una comparsa (4 punti in 19 minuti) nel 91-88 dei californiani su Atlanta. Dodicesimo successo consecutivo per San Antonio, che travolge 117-89 i Suns.

Pesa come un macigno la tripla fallita da Gallinari a 4 secondi dalla sirena: fino ad allora l'azzurro era stato autore di una buona partita, con 17 punti che avevano tenuto in vita i suoi Nuggets; l'errore consente a Conley (20 punti per lui) di partire in contropiede, prendere fallo e realizzare i liberi della sicurezza per i Grizzlies. Alla Sleep Train Arena di Sacramento, invece, la presenza dell'altro azzurro Belinelli è pressoché impalpabile: pochi minuti, pochi tiri e una difficoltà ormai cronica a entrare nelle rotazioni di coach Karl. Sono Cousins e Rondo (24 punti per il primo, 11 assist per il secondo) a stendere un'opaca Atlanta.

Italiani a parte, il big match della notte era certamente quello della Quicken Loans Arena di Cleveland: i Cavs riscattano la batosta subita nell'ultimo turno contro Golden State e sconfiggono 115-102 i Clippers. 22 i punti di LeBron James, gli stessi di un J.R. Smith che quando viene dato per morto riesce sempre a rialzarsi; a Los Angeles non basta un Chris Paul da 30 punti e 9 assist. La squadra del momento è però San Antonio, che con le riserve trova la 12esima vittoria consecutiva e insidia sempre più il record degli Warriors: nel 117-89 sui Suns spiccano i 21 di Leonard e i 17+13 di un sempre più consistente Boban Marjanovic, alla prima doppia doppia in Nba.