I Milwaukee Bucks sono campioni NBA, Antetokounmpo MVP delle Finals

2021-07-21 11:00
I Milwaukee Bucks sono campioni NBA, Antetokounmpo MVP delle Finals
Pubblicato il 21 luglio 2021 alle 11:00
Categoria: NBA
Autore: Giacomo Mirandola

Giannis Antetokounmpo compie il suo destino e con una gara-6 leggendaria da 50 punti conquista il primo anello della sua carriera e riporta il Larry O’Brien Trophy in Wisconsin a 50 anni dall’unico e ultimo titolo conquistato dalla franchigia.

Milwaukee Bucks e Phoenix Suns, franchigie con un destino intrecciato fin dalle loro origini. Una storia e una rivalità che solo la National Basketball Association poteva farci vivere. Suns e Bucks debuttano in NBA nella stessa stagione, quella 1968-69. Come tutte le stagioni d’esordio, quell’annata fu complessa per entrambe le franchigie che però si candidarono all’ottenimento della prima scelta assoluta al draft 1969. Il primo crocevia di questo duello si ebbe proprio in quel momento, quando, grazie al lancio di una moneta, i Bucks ottennero la prima scelta al draft. Grazie a quel fortunato sorteggio a Milwaukee approdò un certo Lew Alcindor, successivamente conosciuto come Kareem Abdul-Jabbar, miglior realizzatore della storia NBA e MVP della Finals 1971 che i Bucks vinsero 4-0 sui Baltimore Bullets. 52 anni dopo ecco che per uno strano scherzo del destino il percorso delle due franchigie si incrocia nuovamente nelle Finals 2021. I Suns ci arrivano da outsider, nonostante la stagione spaziale che gli consegna il secondo miglior record di tutta la lega, ma con un cammino notevolissimo in post season in cui hanno subito solo quattro sconfitte nei primi tre turni. I Bucks faticano maggiormente a trionfare nella Eastern Conference, ma riescono finalmente a liberarsi dal ruolo di “squadra delusione” ai playoff e tornano a giocarsi un titolo dalla stagione 1973-74.

Le prime due partite alla Phoenix Suns Arena non lasciano particolarmente ottimisti i tifosi di Milwaukee (nonostante i 42 punti di Antetokounmpo in gara-2) e in tutta l’Arizona gli animi sono già caldissimi al grido di “Suns in 4”. Basta gara-3 al Fiserv Forum però per placare i precoci entusiasmi, grazie al lungo greco che ripete la prestazione oltre i 40 punti di gara-2 e porta le serie sul 2-1. Gara-4 e gara-5 sono le partite che decidono la serie e che consegnano di diritto ai posteri le due istantanee forse più rappresentative di questa stagione. Gara-4 si decide su due momenti: in primis la leggendaria stoppata di Antetokounmpo sul tentativo di schiacciata di Ayton, che entra nella storia al pari dell’iconica chase-down di Lebron James su Iguodala in gara-7 delle Finals 2016; il secondo momento è la sciagurata palla persa di Chris Paul, probabilmente condizionato dai problemi alla spalla ma vero e proprio assente di queste finali per i Suns. Portata in pareggio la serie sul 2-2 i tifosi dei Bucks non si fanno certo attendere e rispondono a tono agli avversari con il coro “Bucks in 6”, ironizzando sulla prematura esultanza dei tifosi Suns. Gara-5 assume quindi un’importanza decisiva per il destino di tutta la serie e anche in questo caso la fantastica partita è decisa su un’azione: Holiday, probabilmente il principale fattore difensivo di Milwaukee, strappa la palla dalle mani di Booker, corre lungo il campo e alza l’alley-hoop per Antetokounmpo che prende al volo la palla e la schiaccia con violenza nel canestro nonostante il fallo di Chris Paul e fa 3-2 Bucks, regalando ai suoi il primo match point tra le mura amiche. Gara-6 è la definitiva consacrazione del nuovo volto della NBA. Phoenix prova con ogni mezzo a forzare gara-7 ma la resistenza dei ragazzi di Monty Williams è piegata ancora una volta da Giannis Antetokounmpo, che mette in piedi una partita senza senso da 50 punti, 14 rimbalzi e 5 stoppate. La determinazione e la voglia del greco di portarsi a casa questo titolo sono ulteriormente evidenziati da un dato: 17/19 e quindi 89.5% ai tiri liberi, la sua nemesi per tutti questi playoff. Il risultato è Milwaukee Bucks 105 – Phoenix Suns 98 e l’ironico “Bucks in 6” passa da presa in giro a profezia. I Milwaukee Bucks sono, meritatamente, campioni NBA per la stagione 2020-21.

 

ULTIME NOTIZIE
ULTIME NOTIZIE
6 giorni fa
NBA
NBA Finals, i Bucks pareggiano la serie

Nella notte la franchigia di Milwaukee, nel suo Fiserv Forum, pareggia la serie contro i Phoenix Suns rimontando così lo svantaggio inizial...

15 giorni fa
NBA
NBA Finals: stanotte si gioca gara 1

La corsa al titolo comincia nella notte tra martedì e mercoledì in Arizona. Milwaukee Bucks e Phoenix Suns a quattro vittorie di distanza ...

16 giorni fa
NBA
NBA, Playoff: Suns – Bucks per il titolo

La vittoria in gara 6 contro gli Atlanta Hawks per 118-107 è risultata determinante: i Milwaukee Bucks approdano alle finali NBA trascinati...

18 giorni fa
NBA
NBA Playoff: CP3 trascina i Suns alle Finals, i Bucks si portano in vantaggio

Dopo un’attesa lunga 28 anni, i Phoenix Suns giocheranno le NBA Finals 2021 grazie al successo ottenuto in gara 6 contro i Clippers: la fr...

23 giorni fa
NBA
Suns a un passo dalle Finals, equilibrio tra Hawks e Bucks

Con la vittoria di questa notte in gara-4 allo Staples Center, i Phoenix Suns si portano sul 3-1 e adesso avranno tre match point per centra...

30 giorni fa
NBA
Playoff NBA, Milwaukee Bucks in finale di Conference

Nonostante un eroico Kevin Durant da 48 punti, i cervi vincono gara 7 ed eliminano i favoriti al titolo. Antetokounmpo chiude con 40 punti, ...

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it