Nba: Bargnani non basta ai Nets, Nowitzki supera Shaq

2015-12-24 09:15:48
Pubblicato il 24 dicembre 2015 alle 09:15:48
Categoria: NBA
Autore: Redazione Datasport.it

Notte agrodolce per i colori azzurri in Nba. Andrea Bargnani segna 12 punti ma i sui Nets perdono 119-118 all'overtime per mano dei Mavericks e Dirk Nowitzki (22 punti) diventa il sesto marcatore di sempre della storia del basket americano a quota 28.609 superando Shaquille O'Neal. Marco Belinelli mette a referto 6 punti nel successo (108-106) dei Kings sui Pacers. I Warriors asfaltano 103-85 i Jazz conquistando la 27esima vittoria su 28 gare.

I Mavericks espugnano il Barclays Center di Brooklyn al termine di un combattuto overtime deciso da Nowitzki che mette a segno il layup del definitivo 119-118. Il 37enne tedesco supera Shaq al sesto posto di sempre come numero di punti ed entra ancor più nella storia dell'Nba. Prova comunque positiva per Bargnani che chiude a quota 12 in 20 minuti. Mavs trascinati anche da J.J. Barea con 32 punti e 11 assist.

Al Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis grande prova di forza dei Kings che vincono 108-106 grazie ai 25 punti e a ben 16 rimbalzi di un ottimo DeMarcus Cousins autore anche dei due liberi che decidono l'incontro. Belinelli chiude a quota 6 in 21 minuti. Con Danilo Gallinari ancora ai box per un infortunio alla caviglia, i Nuggets si impongono 104-96 sui Suns con 31 punti di un ispirato Randy Foye.

Contro Utah, Golden State conquista la 31esima vittoria consecutiva tra le mura amiche dell'Oracle Arena di Oakland (compresa la passata stagione). Stephen Curry segna 'solo' 16 punti e così a trascinare i Warriors, al 27esimo successo su 28 in stagione, ci pensa Klay Thompson che ne mette a referto 20. I Cavaliers, prossimi avversari di Golden State nella notte di Natale, mantengono il primo posto a Est sconfiggendo 91-84 i Knicks con 24 punti di LeBron James e 23 con 13 rimbalzi di Kevin Love.

I Thunder vincono 120-85 allo Staples Center contro i Lakers, tenuti a galla dal solo Kobe Bryant (19 punti). A trascinare Oklahoma ci pensano i soliti Russell Westbrook (23) e Kevin Durant (21). Settimo successo consecutivo, infine, per gli Spurs che passano 108-83 al Target Center di Minneapolis contro i Timberwolves con 19 punti di Kawhi Leonard.