Nations League: Germania in crisi, l'Olanda vince 3-0

2018-10-13 22:39:00
Nations League: Germania in crisi, l'Olanda vince 3-0
Pubblicato il 13 ottobre 2018 alle 22:39:00
Categoria: Notizie Nazionali
Autore: Piergiuseppe Pinto

La Germania è in crisi. I tedeschi perdono 3-0 ad Amsterdam contro l'Olanda e prolungano a tre il numero di partite ufficiali senza vittorie. Dopo lo 0-0 dell'Allianz Arena contro la Francia campione del Mondo, la Mannschaft incassa la prima sconfitta nel Gruppo 1 della Lega A della Nations League e resta a quota 1, senza reti e senza successi: ora è rischio retrocessione in Lega B. A decidere la sfida sono le reti di Van Dijk, che con un colpo di testa punisce la pessima uscita di Neuer, e i contropiedi di Depay Wijnaldum, che regalano i tre punti ai tulipani, ora a quota 3 a -1 dalla Francia prima in classifica.

Nel primo tempo, a rendersi più pericolosa è prima la Germania, che al 18' sfiora il gol: Kroos serve Muller, che conclude di sinistro, esaltando però i riflessi di Cillessen. Alla mezz'ora, l'Olanda la sblocca: da corner colpo di testa di Babel che impatta sulla traversa, ma sulla ribattuta si fionda Van Dijk, che batte Neuer, uscito male nell'occasione, e porta in vantaggio gli Oranje. Pochi minuti dopo, Babel manca l'appuntamento con la zampata in area piccola, mentre Wijnaldum conclude dalla distanza senza trovare lo specchio della porta. Al 38', la Mannschaft sfiora il pari: assist di Emre Can e destro di Muller, che stavolta trova l'esterno della rete. Sul finire del primo tempo, Depay sfiora il raddoppio con un colpo di testa su assist di uno scatenato Dumfries che sfiora il palo alla destra di Neuer.

Nella ripresa, Loew rompe gli indugi e, dopo pochi minuti, inserisce Sané Draxler per Muller ed Emre Can, e l'esterno del City ha una grande occasione al 65': filtrante di Kimmich e sinistro del 22enne, che spreca malamente da ottima posizione. Anche gli Oranje, però, sprecano due contropiedi prima con Depay, che al 76' supera Hector Boateng ma spara su Neuer, poi con Wijnaldum, che con il destro a giro non centra lo specchio della porta. All'86', però, gli uomini di Ronald Koeman la chiudono: contropiede guidato da Promes che serve proprio Depay. L'ex United, ora al Lione, deve solo controllare e battere Neuer, firmando il 2-0 e chiudendo la sfida. La Germania prova subito a reagire, ma il sinistro di Draxler è fuori misura e Cillessen respinge la conclusione di Werner. Nel recupero, ancora Depay sfiora addirittura la doppietta, ma colpisce la traversa solo davanti a Neuer. Il tris arriva comunque, perché al 93' Wijnaldum firma il tris con un sinistro preciso e angolato. La Mannschaft, di fatto, alza bandiera bianca ed esce con le ossa rotte dalla Johann Cruijff Arena: ora è ultima a quota 1, e lo spettro della retrocessione in Lega B si avvicina. Olanda in paradiso: il 16 novembre ospiterà i campioni del Mondo della Francia per tentare il sorpasso in vetta.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it