Napoli, Mazzarri: "Un patto per restare uniti"

2013-03-16 14:40:54
Pubblicato il 16 marzo 2013 alle 14:40:54
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

La sfida interna con l'Atalanta rappresenta uno spartiacque per la stagione del Napoli. La crisi di risultati, il Milan che incombe e la difficile gara contro una squadra che sembra in gran forma. "Contro l'Atalanta ci vorrà equilibrio - spiega in conferenza stampa il tecnico Walter Mazzarri - Mi aspetto di vedere il mio Napoli, aggressivo dal primo minuto. Fisicamente non abbiamo grandi problemi, a volte capita che qualche giocatore perda un po' di lucidità. Credo di avere l'esperienza giusta per uscire da questo periodo, ne ho già passati tanti. Anche l'anno scorso ci siamo rialzati dopo quattro sconfitte di fila. Finisse ora il campionato sarebbe il miglior piazzamento della mia esperienza a Napoli, ma comunque le somme si tirano sempre alla fine".

Intanto Mazzarri chiede supporto all'ambiente: "Chi vuole bene al Napoli deve sapere che ci sono dieci partite e bisogna fare un patto per essere uniti. Dobbiamo tutti dare il massimo". Due considerazioni, in conclusione, anche sul periodo di astinenza di Edinson Cavani e sul momento del Milan, ormai avversario diretto per il secondo posto: "Siamo tutti vicini a Cavani, dobbiamo aiutarlo e lui deve aiutare la squadra come sempre. Il Milan? L'ho sempre rispettato anche quando era a 9 punti perché è una grande squadra. Adesso siamo davanti a loro, dobbiamo pensare a noi stessi: rispetto i rossoneri perché hanno grandi valori, ma ci sono anche altre squadre come Lazio e Fiorentina".