MotoGP, Valencia: le pagelle

2016-11-13 15:38:36
MotoGP, Valencia: le pagelle
Pubblicato il 13 novembre 2016 alle 15:38:36
Categoria: Moto GP
Autore: Redazione Datasport.it

MotoGP, le pagelle del GP Valencia

{foto}

Jorge Lorenzo 10
La corsa che preferisce è questa, scattare davanti a tutti, scappare via e non farsi più vedere, se non dopo un ritorno (controllato, a dire la verità) di Marquez che comunque non lo preoccupa mai davvero. Ci teneva da matti a chiudere così, voleva salutare la Yamaha degnamente e lo fa alla sua maniera.

Andrea Iannone 10
Avesse corso sempre così sicuramente il posto in Ducati se lo sarebbe tenuto, ma che ci vuoi fare, il bello degli addii è anche questo… Non c’è metro di pista che non attacchi, duella con chiunque e lotta come un leone, se lo merita lui e se lo merita la Ducati, è giusto che sia finita con un grande podio.

Marc Marquez 9
Il via non è stato ideale, chissà come sarebbe andata se non avesse dovuto perdere tempo nei duelli. Negli ultimi giri forse ci crede, sicuramente ci prova, ma Jorge era in gestione e probabilmente lo sapeva. Una grande corsa per chiudere un grande anno, è il campione e se lo merita. Ed è merito suo se la Honda porta a casa il Costruttori.

Valentino Rossi 7
Tutti o quasi vanno a casa contenti, lui invece è uno dei pochi che rientrato ai box ha il musone. Ci teneva a fare bene, se non la vittoria voleva quantomeno il podio ed invece non arriva neanche quello, per mano di un Iannone che gliene fa vedere di tutti i colori. E anche l’essere sconfitto in un corpo a corpo non è che gli vada tanto a genio…

Maverick Vinales 7
Il podio era il sogno per fare l’ultimo ringraziamento alla Suzuki, purtroppo la sua moto non è in grado di tenere il passo delle rivali e dopo una prima parte negli scarichi dei vari Marquez, Rossi e Iannone si stacca per accontentarsi di un 5° posto comunque positivo. Da martedì si pensa al 2017.

Pol Espargarò 7
Una buona gara su una pista che conosce bene, un ottimo 6° posto che lo rende soddisfatto al termine di una stagione fatta di alti e bassi. Batte il compagno Smith e questo era l’obbiettivo minimo, essere anche il migliore tra i team clienti è una soddisfazione ulteriore.

Alvaro Bautista 6
Saluta casa Aprilia con una buona gara, in cui porta, per l’ennesima volta, la sua moto nella top 10. Forse un passo indietro rispetto alle ultime uscite, ma Valencia era una tappa dura eppure il suo lo fa, e anche bene. Un applauso ed un ringraziamento da parte dell’Aprilia.

Danilo Petrucci 6
Non è che sia così irresistibile, ma il 12° posto gli consente di chiudere davanti al compagno Redding per un punto in classifica (e c’è da aggiungere che lui ha corso 4 Gp in meno rispetto a Scott), e questo è come se fosse il suo mondiale. Serviva a garantirsi il materiale migliore per la prossima stagione.

Andrea Dovizioso 5
Impalpabile. Iannone, forse con una motivazione extra, quella di essere all’ultima apparizione in Ducati, corre come se non ci fosse un domani e strappa un podio meraviglioso, lui annaspa nelle retrovie e porta a casa un mesto 7° posto. Rispetto a Sepang, un altro mondo.

Daniel Pedrosa 4
Ha fatto di tutto per essere al via, e questo gli vale un grande applauso, ma la sua gara dura molto poco, con un errore che pone fine in anticipo all’ennesima stagione deludente. Ci prova a stare con i migliori, ma spinge troppo e si ritrova nella ghiaia.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it