MotoGP, parla Marini: "Vale mi insegna molto e io sono pronto per fare il salto in Motogp"

2019-02-15 18:07:08
MotoGP, parla Marini:
Pubblicato il 15 febbraio 2019 alle 18:07:08
Categoria: Moto 2
Autore: Michael Procopio

L'inizio del motomodniale 2019 è sempre più alle porte e c'è tanto entusiamo per gli italiani presenti in goni categoria. Se in MotoGP gli occhi sono tutti puntati su Valentino Rossi e Andrea Dovizioso, in Moto 2, l'uomo da battere potrebbe essere Luca Marini, fratellastro del 9 volte campione del mondo e già molto veloce nei test pre stagionali.

Il pilota dello Sky Racing Team, che quest'anno dividerà il box con Nicolò Bulega, dopo l'exploit nel finale di stagione dello scorso anno, si candida a ruolo di protagonista indiscusso della categoria intermedia che, negli ultimi due anni, ha visto il successo di due italiani. 

Intervenuto ai microfoni di vari emittenti televisive, il pilota di punta dello Sky Racing Team ha voluto dire la sua sulle ambizioni di questa nuova stagione che sta per iniziare, aprendosi anche una possibiità di arrivare in MotoGP già nei prossimi anni; ecco le sue dichiarazioni:

"La moto quest’anno è molto più potente e, sotto certi punti di vista, assomiglia molto alla MotoGP. Dovrò inevitabilmente cambiare stile di guida e sono sicuro che queste novità faranno bene alla categoria Moto2, che finalmente è in ascesa. Alla fine è da qui che vengono i campioni della MotoGP. Il format nuovo mi piace di meno, ci fa stare meno in pista, ci toglie del tempo, l'obiettivo è passare subito in Q2 e quando lo fai ovviamente avrai saltato le Q1 quindi meno tempo per prapararti alla gara. Mi sento più maturo rispetto all’anno scorso ma anche gli altri sono cresciuti, penso che sarà una bella battaglia. Quest’anno ho Bulega come compagno, sarà bello tosto perchè va veramente forte su questa moto ma ci aiuteremo a vicenda. Il mio sogno? Vincere il mondiale e arrivare in MotoGP, credo di essere pronto, come stile di guida, ma dipenderà dai risultati". 

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it