MotoGP, Austria: la presentazione

2018-08-08 10:13:20
MotoGP, Austria: la presentazione
Pubblicato il 8 agosto 2018 alle 10:13:20
Categoria: Moto GP
Autore: Matteo Novembrini

 

Da una pista tornata ad essere pista Ducati dopo tanti anni, quella di Brno, ad una pista che è pista Ducati da due anni, quella di Spielberg. Dopo la grande doppietta in Repubblica Ceca, a Borgo Panigale sanno di avere un'altra occasione per piazzare nuovamente le Desmosedici davanti a tutti.

Ducati favorita Il tracciato austriaco infatti, caratterizzato da tanti rettilinei e molto veloce, pare sposarsi perfettamente con la Desmosedici, che al Red Bull Ring infatti ha vinto due volte su due. Sebbene non sarà così scontato per Dovizioso e Lorenzo primeggiare ancora una volta, è giusto dire che la Rossa di Borgo Panigale si presenta a Spielberg con i favori del pronostico, pronta a proseguire la striscia vincente iniziata con la doppietta del 2016 messa a segno da Iannone e Dovizioso e che rappresentò il ritorno al successo per la squadra diretta oggi da Gigi Dall'Igna. Dovizioso, ma anche Lorenzo, hanno l'acquolina in bocca e si preparano a darsi ancora battaglia come successo a Brno, con la speranza magari stavolta di essere solo loro due a giocarsi la vittoria.

 

Marquez in agguato, incognita Yamaha In tutto questo, le Yamaha e Marc Marquez non ci staranno a vedere un assolo Ducati, e proveranno certamente a rendere le cose difficili alla Rossa. Difficile però per la Yamaha, ancora attanagliata da problemi di gestione di gomme ed elettronica e che non pare in grado di reggere il confronto, più pericoloso invece Marquez che anche su una pista come Brno ha saputo restare in lizza per la vittoria fino all'ultimo. Già lo scorso anno lo spagnolo fu grande protagonista di uno strepitoso duello con Dovizioso, e considerando che quest'anno la sua Honda è cresciuta in ogni aspetto, ha tutto per interrompere l'egemonia Ducati in terra austriaca.

Il circuito Rispetto all'Osterreichring, la prima versione del circuito di Spielberg, l'attuale tracciato ne riprende la forma ma ha dimensioni più contenute. Rispetto ai circa sei chilometri della vecchia pista, oggi il circuito misura 4318 metri e conta 10 curve.

Albo d'oro A Spielberg il motomondiale ha corso appena quattro volte, nel '96, nel '97 e nei due anni passati. Nel primo caso si impose Alex Criville e l'anno successivo Mick Doohan, entrambi su Honda, mentre nel 2016 e nel 2017 a vincere è stata la Ducati rispettivamente con Andrea Iannone e Andrea Dovizioso.

 

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it