MotoGP, Australia: le pagelle

2017-10-22 10:15:04
MotoGP, Australia: le pagelle
Pubblicato il 22 ottobre 2017 alle 10:15:04
Categoria: Moto GP
Autore: Danilo Supino

MotoGP, le pagelle del Gp d'Australia 2017

Marc Marquez 10
Ragiona quando c'è da ragionare, ma quando arriva il momento caldo della gara non esita a fare a sportellate nonostante ci sia una buona fetta di titolo in ballo. Ma ha ragione lui, perchè vince e dà forse lo strattone decisivo al campionato. Un +33 che uno come lui sa gestire.
Valentino Rossi 9
Ama Phillip Island da sempre e si vede, va forte dopo un fine settimana non facilissimo ma arpiona un grande podio, con forse qualche rimpianto di non aver osato di più nella scelta delle gomme, perchè la sua doppia media non sembra avere un degrado tanto diverso dalle morbide che gli avrebbero dato sicuramente qualcosa in più.
Johann Zarco 9
Quando si tratta di fare a spallate non si tira indietro e non guarda in faccia a nessuno, ed infatti rischia il contatto con Marquez, Rossi e Vinales, non tre qualunque. Voleva fortemente il podio, che gli sfugge per appena 16 millesimi.
Maverick Vinales 8
Pregustava il duello finale, ma la bagarre con Zarco e Iannone che rischia di farlo cadere gli fa perdere quel tempo prezioso che gli impedisce di stare attaccato a Marquez fino all'ultimo, risale fino al podio ma non basta, la corsa al titolo finisce qui.
Cal Crutchlow 8
Vincitore dodici mesi fa, concreto oggi su una pista che gli piace molto e che gli consente di finire in una buonissima quinta posizione. Sta sempre nel gruppo delle prime otto posizioni e non sbaglia niente.
Andrea Iannone 8
A pochi chilometri dalla fine era sul podio, ma negli ultimi due giri perde qualche posizione e sul traguardo è 6°, ma ciò che conta è aver dato continuità al risultato di Motegi. Crisi definitivamente alle spalle?
Jack Miller 8
Per l'infortunio che ha fa un capolavoro, non si risparmia e lotta con piloti e squadre più attrezzate di lui, ma l'aria di casa ha questo effetto e ne esce una grande corsa, bel 7° posto.
Alex Rins 7
Sta crescendo insieme alla moto e dopo il Giappone un'altra buona gara, perde il confronto con Iannone ma vista la differenza di esperienza tra i due ci può stare.
Pol Espargaro 7
Buona gara e 9° posto, bel duello con il compagno Smith che gli finisce dietro.
Bradley Smith 7
Battuto dal compagno Pol per appena 11 millesimi, bene aver portato anche la seconda Ktm nella top 10.

Scott Redding 7

Si prende di forza la soddisfazione di essere il miglior pilota Ducati, le difficoltà della moto 2017 sono evidenti e lui ne approfitta per fare una buona prova con la Gp16, battendo in volata Pedrosa e Dovizioso.
 
Karel Abraham 6
Dopo tre gare senza punti un buon 14° posto, quantomeno per smuovere la classifica.
 
Loris Baz 6
Con la Gp15 batte il compagno Barbera su Gp16.
 
Andrea Dovizioso 5
La caduta del sabato lo fa entrare in un vortice di sensazioni negative, parte sapendo di dover rimontare a tutti i costi ma commette uno dei pochissimi errori commessi in gara quest'anno ed a quel punto è durissima, porta a casa 3 punti che rendono la corsa al titolo un'impresa quasi impossibile.
 
Jorge Lorenzo 5
Corre con una caviglia dolorante, prova a fare del suo meglio ma arpiona appena un punto, a conferma che la Ducati a Phillip Island ha fatto una gran fatica.
 
Tito Rabat 5
Fuori dai punti per meno di un decimo.
 
Alvaro Bautista 5
Fa fatica come tutte le altre Ducati, viene battuto dal compagno Abraham.
 
Sam Lowes 5
Non una novità vederlo battagliare nelle retrovie contro i team clienti, il 2017 per su fortuna è quasi finito.
 
Hector Barbera 5
Battuto dal compagno Baz, una domenica da dimenticare per lui.
 
Broc Parkes 5
Al rientro come wild card dopo due anni, fa fatica e chiude ultimo tra coloro che arrivano al traguardo, molto staccato, ma correre una tantum così non è facile per nessuno.
 
Daniel Pedrosa 4
Marquez è decisamente di un altro pianeta, lui è schiacciato dalle difficoltà e non riesce ad uscirne nei tre giorni australiani, l'unica cosa buona è che ruba un punto al diretto rivale del caposquadra.
 
Danilo Petrucci 4
Giornata a dir poco disastrosa, è addirittura penultimo, lontanissimo dalla zona punti e mai protagonista.
 
Aleix Espargaro 4
Unico ritirato e unico a finire a terra, perde la possibilità di stare con il gruppo dei più veloci, l'inizio di gara era stato promettente.

Articolo a cura di Matteo Novembrini
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it