MotoGP, Argentina: Marquez re del venerdì, Rossi settimo

2016-04-01 20:10:28
Pubblicato il 1 aprile 2016 alle 20:10:28
Categoria: Moto GP
Autore: Redazione Datasport.it

La Honda getta la maschera e fa suo il venerdì a Termas de Rio Hondo. Dopo le prime libere col freno a mano tirato a causa della pista sporca, Marc Marquez spinge al massimo e si aggiudica la seconda sessione di prove del Gp d'Argentina, secondo appuntamento del Motomondiale, col tempo di 1'41"579, beffando di appena 25 millesimi il compagno di scuderia Dani Pedrosa. Completa il tris spagnolo, seppur staccato di quasi mezzo secondo, la Suzuki di Maverick Vinales. Male le Yamaha: Valentino Rossi chiude la giornata col settimo crono (1'42"565), mentre Jorge Lorenzo finisce addirittura in quattordicesima posizione.

Nonostante una pista ancora insidiosa, seppur migliorata rispetto a quella della mattina, la seconda sessione di prove sul circuito di Termas de Rio Hondo è monopolizzata dalle Honda. In testa la due ufficiali, con Marquez e Pedrosa scatenati, nel mezzo l'ottimo Vinales su Suzuki, poi le altre due Honda del Team LCR con Jack Miller e Cal Crutchlow. Venerdì nero per le Yamaha: la prima M1 è quella di Rossi, che si mette alle spalle pure della Pramac di Scott Redding, mentre Jorge Lorenzo finisce addirittura 14.o e rischia di dover iniziare le qualifiche dal Q1 se domani, così come dice il meteo, dovesse esserci pioggia. Chiudono la top ten Aleix Espargarò, caduto due volte senza conseguenze, Bradley Smith e la Ducati di Andrea Dovizioso, che aveva vinto la prima sessione. Anche la scuderia di Borgo Panigale sembra avere le idee confuse: l'altra Rossa, quella di Iannone, chiude addirittura in quindicesima posizione.