MotoGP, Argentina: Marquez in pole, Rossi è secondo

2016-04-02 20:52:11
Pubblicato il 2 aprile 2016 alle 20:52:11
Categoria: Moto GP
Autore: Redazione Datasport.it

Va a Marc Marquez la seconda pole position del Mondiale di MotoGP. Nelle qualifiche del Gran Premio d'Argentina, a Termas de Rio Hondo, lo spagnolo della Honda mette in fila i rivali con un ottimo 1'39"411. Alle sue spalle però c'è un Valentino Rossi in palla: il Dottore chiude al secondo posto con un distacco di + 0"375, precedendo all'ultimo giro il compagno di squadra Jorge Lorenzo (+ 0"533). Partiranno in seconda fila le Ducati di Andrea Dovizioso (quinto a + 0"787) e Andrea Iannone (sesto a + 0"861). Giornata caratterizzata dallo spavento nelle prove libere 4 per Scott Redding, a cui scoppia la gomma posteriore a 200 km/h.
 
Il britannico della Ducati è protagonista di un incidente allarmante ma per fortuna senza conseguenze: negli ultimi minuti delle quarte libere, a Redding si stacca il battistrada dello pneumatico posteriore, con il cedimento che causa la rottura del codone e della marmitta della sua moto. L'inglese è bravissimo a rimanere in piedi, ma la vicenda ha un seguito: le qualifiche partono con circa una mezzora di ritardo, e la commissione di gara d'accordo con i team si riserva di analizzare con precisione la pressione delle morbide in vista della gara.
 
Uno spavento che non deconcentra però i big, tutti autori di una grande qualifica. In primis Marquez, che torna in pole position dopo tre gare tra 2015 e 2016: non accadeva dal GP Australia, lo scorso 17 ottobre. Perfetto il giro del Cabroncito, che a pochi minuti dalla fine delle Q2 cade alla prima curva senza però riportare danni. Sembra in ottima forma Rossi, che dopo i problemi del venerdì riesce con una serie di tornate di livello ad inserirsi tra i due nemici: il Dottore mostra grande ottimismo in vista della gara, su una pista che l'anno scorso lo vide trionfare al termine di un duello rusticano con Marquez.
 
Spavento anche per Lorenzo, protagonista di un pericoloso scivolone al termine delle quarte libere. Il campione del mondo si riprende nel corso delle Q1, torna in sella alla sua Yamaha e per poco non brucia Rossi, che mantiene la seconda posizione solo migliorandosi nell'ultimo giro a disposizione. Dietro a Pedrosa, quarto a 6 decimi, la coppia italiana dei ducatisti, che sembrano poter rimanere vicini a Honda e Yamaha. Appuntamento per domenica alle 21 per i responsi: ci aspetta un Gran Premio d'Argentina davvero infuocato.