Milan, Montella: "Umiltà e coraggio, così si batte la Juve"

2016-10-21 15:23:43
Milan, Montella:
Pubblicato il 21 ottobre 2016 alle 15:23:43
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Vigilia speciale per Vincenzo Montella che affronta la Juventus con motivazioni particolari. Arrivato in punta di piedi in estate tra mille difficoltà - in campo e fuori - il tecnico del Milan si gode il secondo posto in classifica che, a inizio stagione, sembrava un miraggio dopo otto giornate di campionato. Invece la classifica parla chiaro: dietro gli inarrivabili bianconeri dell'ex Allegri ci sono la Roma di Spalletti (e fin qui nulla di sconvolgente) e - appunto - il Milan dei giovani. Il primo pensiero di Montella, nella consueta conferenza stampa di Milanello, è spegnere i facili entusiasmi: "Ci sono state tante interviste e tanti complimenti. Si sta parlando troppo delle cose positive, io e la squadra non dobbiamo cascarci. Restiamo con i piedi per terra. Questa gara va affrontata con la massima umiltà, abbiamo tanti giovani e potrebbero cadere nel tranello. Dobbiamo essere bravi a isolarci".

Ed è proprio l'aspetto psicologico su cui cerca di fare leva Montella per mettere in difficoltà la Juventus che, a San Siro contro il Milan, non perde dal 2012: "Servono concentrazione, umiltà, sacrificio, sicurezza e coraggio. Non ci sono priorità, non c'è una strategia sicura, serve tanta convinzione di squadra. Io non vedo a oggi squadre che ci hanno messo sotto sul piano del gioco, abbiamo il nostro equilibrio. Si dice che la Juventus sia una squadra imbattibile, che può lottare per la vittoria in Champions. Hanno un organico straordinario, sarà una gara difficilissima e dobbiamo essere concentrati". Infine una battuta sul presidente Berlusconi: "Ha fatto la storia del Milan, quando lo sento mi dà consigli ma non mi ha ancora chiamato, aspetto i suoi suggerimenti".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it