Milan, Mihajlovic: "Non sono scemo, gli arbitri ci danneggiano"

2015-12-14 08:05:00
Pubblicato il 14 dicembre 2015 alle 08:05:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

La furia di Sinisa Mihajlovic. Al termine del deludente pareggio interno col Verona, il tecnico del Milan trova un solo colpevole, l'arbitro Paolo Valeri: "Sapete che non parlo mai degli arbitri, ma è da un po' di partite che ci stanno danneggiando - spiega con foga -: stavolta due gol regolari non dati e un rigore non fischiato. Non è la prima volta che ci danneggiano, noi qui ci giochiamo la vita. Non si può fare così: posso anche non parlare di arbitri, ma io non sono scemo, le cose le vedete anche voi e io non mi faccio prendere per il sedere".
 
Parole durissime del tecnico serbo, a conferma di un momento di forte nervosismo in seno alla squadra rossonera: "Con Galliani non ho ancora parlato, parlerò in settimana. La contestazione dei tifosi è comprensibile e giusta. Mi dispiace per i tifosi e per la società. Il pubblico è libero di protestare, finché si resta nella civiltà". Poi qualche critica anche alla sua squadra: "Siamo stati dei polli a concedere quel rigore, che era netto. Ma ce n'era uno anche per noi: Valeri era a due metri, perché non ha fischiato? Così non si può andare avanti".
 
"La prestazione - prosegue Mihajlovic - non è stata faticosa, abbiamo creato occasioni da gol anche con l'uomo in meno: più di così cosa dobbiamo fare? Il gol che abbiamo preso è da polli, ma abbiamo fatto 18 tiri in porta: non c'è stata partita". Chiusura sulle migliorie tattiche apportate nelle ultime settimane, anche se i risultati continuano a non arrivare: "Tatticamente stiamo provando di tutto: i miglioramenti ci sono stati, dalla partita con il Napoli a oggi. Cerchiamo di lavorare per migliorare e trovare nuove soluzioni, i ragazzi si stanno impegnando".