Mancini: "Nazionale scelta d'amore e di cuore"

2018-07-25 20:30:28
Pubblicato il 25 luglio 2018 alle 20:30:28
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Ilaria Macchi

L'Italia, reduce dalla delusione per non essere riuscita a qualificarsi a Russia 2018, ha iniziato un nuovo corso con la presenza di Roberto Mancini in panchina. Il neo ct è consapevole di avere un compito tutt'altro che semplice da portare avanti, ma l'entusiasmo non gli manca di certo.

A distanza di dodici anni dall'ultimo trionfo, il popolo azzurro ha voglia di tornare a emozionarsi per le imprese della nostra Nazionale. Il tecnico di Jesi non può quindi che essere orgoglioso per la nuova avventura che lo attende: "Quando ho scelto di accettare il ruolo di Ct della Nazionale italiana ho fatto una scelta d'amore e di cuore, perché quando c'è la possibilità di allenare la squadra della tua nazione tutte le altre cose passano in secondo piano. Ho solo deciso di accettare. Era semplicemente arrivato il momento" - ha detto in occasione della cerimonia per il premio internazionale "NIcola Ceravolo che gli è stato consegnato a Catanzaro.

Ora che gli impegni ufficiali si avvicinano, Mancini non sembra spaventato, anzi. A chi teme che ottenere risultati a breve termine sia difficile per la mancanza di talenti italiani, lui risponde prontamente: "Ci sarà da lavorare, ma spesso si arriva alle vittorie proprio attraverso i momenti difficili ed impegnandosi con serietà - continua -. E' solo questione di tempo e di attesa. Magari ci sono giovani che non tutti conoscono perché non giocano nelle squadre di testa, ma che hanno qualità che pian piano verranno fuori" - ha concluso.