Man City: doping Tourè forse dovuto a integratore

2011-03-04 17:15:36
Pubblicato il 4 marzo 2011 alle 17:15:36
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Potrebbe essere stato un integratore alimentare a far risultare Kolo Tourè positivo all'antidoping. Questo è quello che suppone la stampa inglese: sia il City che la Federazione, tra l'altro, hanno ammesso che la sostanza che potrebbe essere stata presente nel prodotto consumato spiegherebbe la mancanza di intenti del giocatore. I Light Blues hanno comunque sospeso l'ivoriano almeno fino a quando il caso non sarà chiarito.

Già in passato un centrocampista dell'Hamilton, Simon Mensing, era stato sospeso per cinque partite dopo essere risultato positivo per aver assunto methylhexaneamina, una sostanza contenuta in alcuni integratori, sui quali per giunta l'etichetta recitava “non contiene sostanze proibite”. In quell'occasione l'Agenzia antidoping mise in guardia gli sportivi dall'utilizzo di prodotti vitaminici.

Dal 2004, Tourè è il primo giocatore della Premier League ad essere accusato di doping: l'ultimo caso era stato quello del rumeno Adrian Mutu, che nel settembre 2004, dopo appena due presenze con la maglia del Chelsea, venne scoperto positivo alla cocaina e immediatamente squalificato.