Locatelli: "Io e Donnarumma il futuro del Milan"

2016-11-18 11:14:36
Locatelli:
Pubblicato il 18 novembre 2016 alle 11:14:36
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Con me e Donnarumma il Milan ha un bel progetto per i prossimi dieci anni. Sta venendo fuori qualcosa di importante". Ha solo 18 anni ma le idee ben chiare in testa: Manuel Locatelli è il presente e il futuro della squadra rossonera e, in un'intervista rilasciata alla 'Gazzetta dello Sport', lancia un messaggio in vista del derby: "All'Inter ho già fatto un gol, quando ero nei Giovanissimi. Stop di petto e tiro da fuori area".

Il Milan affronta il derby al terzo posto con 8 punti in più sui cugini. Il merito è soprattutto del tecnico Vincenzo Montella che ha lanciato in prima squadra molti giovani. Tra i più positivi c'è proprio Locatelli, diventato regista titolare dopo l'infortunio di Montolivo. Manuel svela il segreto del suo successo: "Devo ringraziare la mia famiglia. Se alla mia età iniziassi a pensare a soldi e ingaggi non andrei da nessuna parte. I social? Basta pensare a cosa è successo a Montolivo. Io sto attento a come li uso, non esagero mai perché possono anche nuocere".

Negli ultimi mesi Locatelli è diventato il modello per molti ragazzi delle giovanili rossonere: "Mi chiedono foto e consigli. Dico sempre che se uno è forte, prima o poi l'occasione arriverà. Il convitto ha la vista su San Siro, basta affacciarsi per guardare il posto in cui un giorno potrebbero arrivare – continua -. Perché San Siro è lo stadio dei sogni. Quando entro al Meazza ancora non realizzo bene quel che sta succedendo. Durante il viaggio mi calmo pensando alla mia famiglia, a quando giocavo al parco con mio fratello".

Sul derby Locatelli sembra avere le idee ben chiare: "Chi toglierei a questa Inter? Icardi, perché vede la porta benissimo - risponde il giovane rossonero -. Questa Inter è difficile da studiare perché ha cambiato tecnico. Ma la questione in realtà è una sola: la partita dobbiamo farla noi. E Montella è bravissimo a preparare questo tipo di sfide".

Il centrocampista rossonero chiude parlando di futuro e del progetto giovani del Milan: "E' molto bello e bisogna dire grazie a Berlusconi e Galliani. Il segreto del nostro settore giovanile è nelle persone come Filippo Galli e De Vecchi. Con me, Donnarumma, Calabria, Romagnoli, De Sciglio il Milan ha un bel progetto per i prossimi dieci anni. Io e Gigio ci siamo conosciuti negli Allievi, siamo amici veri. Lui è un fenomeno. Insieme lavoriamo e scherziamo sempre ed è vero, abbiamo tanti punti di contatto. Ma non sulla musica - conclude Manuel scherzando -. Quando attacca con le sue canzoni napoletane io mi metto le cuffie".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it