Liga: poker Barcellona, ma l'Atletico non molla

2016-03-06 23:00:40
Pubblicato il 6 marzo 2016 alle 23:00:40
Categoria: Notizie Liga
Autore: Redazione Datasport.it

Il Barcellona cala il poker, ma l'Atletico Madrid non molla e tiene viva la Liga. Nella 28.a giornata i blaugrana battono 4-0 l'Eibar e conquistano l'undicesima vittoria consecutiva in campionato: decidono la doppietta di Messi e i gol di Munir e Suarez. A -8 dalla vetta resistono i Colchoneros che nel posticipo vincono 3-1 sull'ostico campo del Valencia: apre Griezmann, pari momentaneo di Cheryshev, poi Torres e Ferreira Carrasco chiudono il match.

Al Municipal de Ipurua la gara si mette subito in discesa per il Barcellona: al minuto 8 infatti Suarez va via sulla destra, mette un perfetto cross rasoterra che Munir sul secondo palo deve solo appoggiare in rete. Per l'Eibar, reduce da tre ko di fila, è un colpo a freddo che fa male e al quale non riesce a reagire: così al 41' Messi riceve palla sulla trequarti proprio da Munir, la porta in slalom per una ventina di metri e arrivato al limite conclude con un mancino incrociato che non lascia scampo Riesgo. Ancora la Pulce al 76' chiude definitivamente i conti procurandosi un calcio di rigore e trasformandolo con una sorta di cucchiaio centrale: dagli undici metri non sa più cosa inventare. A sei minuti dalla fine c'è gloria anche per Suarez che beffa Capa con un tunnel, resiste al ritorno di Pantic e spara sul palo più lontano: nella classifica marcatori il Pistolero risponde così ai quattro gol di CR7 ma resta a -1 dal portoghese.

Un scoglio difficile come il Mestalla e la pressione di dover vincere a tutti i costi per tenere vivo il campionato: l'Atletico Madrid risponde presente vincendo con merito sull'ostico campo del Valencia, rigenerato nelle ultime settimane dopo un lungo periodo di crisi. Apre le danze Griezmann, che al 24' riceve palla da Koke e con un mancino rasoterra dal limite insacca sul primo palo. I padroni di casa reagiscono e 4 minuti dopo trovano il pari: sponda aerea di Paco e bolide di sinistro di Cheryshev per l'1-1 di fine primo tempo. Ad inizio ripresa il protagonista è Alves, che con una strepitosa parata su Vietto tiene in vita il Valencia. Il gol dell'Atletico è solo rimandato al minuto 72, quando Torres è ben appostato sul secondo palo e in spaccata mette in rete la deviazione di Gimenez. L'espulsione di Aderlan all'80' taglia le gambe ai padroni di casa che all'85' subiscono anche il terzo gol per mano di Ferreira Carrasco che sfrutta una papera di Alves.