Partite tutti i giorni e in notturna: la Liga progetta la ripartenza

2020-05-17 12:45:08
Partite tutti i giorni e in notturna: la Liga progetta la ripartenza
Pubblicato il 17 maggio 2020 alle 12:45:08
Categoria: Notizie Liga
Autore: Matteo Pifferi

Mentre in Germania si è ripartiti ufficialmente ieri con il calcio giocato, in Liga si continua a discutere ma arrivano indiscrezioni di una possibilità che si torni a giocare a fine giugno: ecco tutti i dettagli

L'emergenza Coronavirus sembra essere giunta ad una fase meno problematica a tal punto da indurre quasi tutti i Governi ad allentare le misure e allargare le maglie, favorendo una lenta ma graduale ripartenza dei vari settori produttivi. E il calcio? La domanda se la pongono in molti e se da un lato la Bundesliga ha già dato il via al campionato, con la 26° giornata tuttora in corso di svolgimento, dall'altro c'è un paese come la Spagna che attende ancora di capire quale sarà il proprio destino per quel che concerne il mondo del pallone. Il quotidiano madrileno AS ha tracciato lo scenario più plausibile.

Squadre in campo tutti i giorni della settimana, lunedì compreso, con un intervallo di 72 ore tra una partita e l'altra per ciascuna squadra. Fischio d'inizio alle 20 in alcune zone della Spagna, alle 23 nelle regioni più calde. Sono sono alcuni dei punti dell'accordo, annunciato da AS, tra la Federcalcio spagnola (RFEF) e la Lega (LFP) per decretare la ripartenza della Liga, che potrebbe avvenire in via ufficiale a fine giugno: così facendo, e incastrando il calendario in modo tale da permettere la disputa di partite ogni giorno, si riuscirebbe a completare il torneo entro il 29 luglio, scadenza prefissata dall'UEFA per completare i campionati per avere i nomi delle squadre per le prossime competizioni europee. I presidenti Luis Rubiales (RFEF) e Javier Tebas (LFP), scrive AS, hanno applicato l'articolo 5 del Codice di comportamento firmato lo scorso aprile grazie alla mediazione di Irene Lozano, presidente del Consejo Superior de Deportes, il braccio sportivo del governo spagnolo. L'accordo dovrebbe essere reso pubblico dopo la ratifica del magistrato Andrés Sánchez Magro, presidente della Corte commerciale di Madrid, che in passato si è già occupato di dirimere divergenze tra Federcalcio e Lega. La Spagna, dunque, sembra pronta a ripartire anche se il fronte dei giocatori non sembra essere così d'accordo...

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it