Libri di Sport: Trasformare la corsa da meccanica in consapevole

2015-12-23 21:48:13
Pubblicato il 23 dicembre 2015 alle 21:48:13
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Correre con la testa – Pietro Cristini – Fusta editore – Pag. 128 – Euro 14.90

Per semplificare, possiamo definire questo studio sulla corsa, come un libro di ricette, che hanno lo stesso obiettivo di appagare il gusto anche se ciascuna è diversa dall’altra. Correre, esercizio che si può fare in gruppo, ma nessuno avrà l’identico passo, ragion per cui, ogni singolo ha la sua postura, la sua tecnica e in particolare il proprio cervello al servizio delle gambe. Sviluppare la tematica sulle tecniche mentali non è certo una novità, ma trova sempre l’attenzione dei praticanti per il fatto, che ciascuno di noi ha il convincimento di poter migliorare, apprendendo concetti e tematiche nuove sull’uso del cervello al servizio dei muscoli. Numerose le “ricette” che la pubblicazione enumera con grande discernimento e precisione. Una delle prime arriva da Khenpo Ganghar, tra i grandi maestri di meditazione, che si pone la domanda: “E’ più importante il corpo, la parola o la mente?”.

La risposta coinvolge tutti e tre i protagonisti in modo equidistante e inscindibile, facendo l’esempio del cavallo e del cavaliere, l’uno è il respiro, l’altro la mente. Su questi concetti l’autore spiega terapie a tutto campo, dalla forza di fermarsi a meditare, a saper correre con mente e corpo (yoga walking), trasformare la propria visione sul modo di correre. Viene anche indicato il tennista Novak Djokovic, per come sa conservare le energie positive allorchè si fanno strada emozioni negative. Il percorso è scandito da capitoli precisi: l’autostima, sul come ci si deve impegnare per tirar fuori il meglio di se stessi, un altro su Il riscaldamento mentale, quindi la consapevolezza e il framing. A seguire la meditazione dinamica e le motivazioni. Oltre alle cartelle dei personaggi citati: Bolt, Chinomoy, Bannister, Elliot, Gebrselassie, Lazarus, Lydiard, Mipham, Raineesh, Trabucchi e Shorter.