Libri di Sport: andar per mare, nello spirito giusto e la giusta compagnia

2016-03-10 19:30:40
Pubblicato il 10 marzo 2016 alle 19:30:40
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Sotto una nuvola a forma di banana. Ironia, tecnica e storie di mare – Maurizio Lamorgese - Absolutely Free Editore – Pag. 286  – Euro 15.00.

Le due anime dell’uomo che ama il mare e vuole rendere partecipi di questa sua passione il popolo dei “approssimativi”, rendendoli edotti di una sia pur minima cognizione di come si naviga, onde evitare di trovarsi in difficoltà, senza aver idea di come trovare i giusti rimedi. Ed ecco il buon consigliere, che ti avvisa ancor prima di aver acquistato la barca a vela dei tuoi sogni. Nuova o usata? Meglio la seconda ipotesi, nella maggioranza dei casi, ma avanti di compiere il passo, pensaci bene, guarda e riguarda ogni dettaglio, fatti consigliare da persona fidate che conoscono il settore. I nuovi modelli spesso sono più appariscenti ma quelli vecchi hanno qualcosa in più che scopri quando sei in mare. Acquistata la barca, impara a conoscerla come un figlio e fai in modo che ogni cosa abbia il proprio posto. In particolare col materiale di ricambio, meglio abbondare. Impara a saper fare le riparazioni, più sei autonomo e più navighi tranquillo. Entrando nel dettaglio, ogni contenitore deve indicare esattamente cosa contiene.

Viti,  piccole cime, materiale elettrico, torce e batterie, cinghie di rispetto del motore, filtri e fascette metalliche. In caso di necessità, capirai quanto è stato utile queste pignoleria. Una premessa fondamentale: la barca la devi amare, diversamente fai una bel viaggio sul transatlantico e sei posto. Perché? Già, navigare costa parecchio e non finisce mai la manutenzione. La barca è una bella donna, bisognosa di continue cure di bellezza. Altro aspetto non trascurabile: in compagnia o solo in mare? L’autore cita un vecchio detto: la barca non conosce soci. Vale pena lanciarsi in questa avventura? Se diventa la tua placenta, l’involucro a cui affidare la vita, i sentimenti, lo spirito e la sete di conoscenza dell’uomo millenario, sicuramente sì. In questa bel lavoro, potresti trovare anche l’ispirazione e la vocazione che ne vale la pena.