Lega Pro 2016-17, ritorno quarti playoff: risultati, marcatori e cronaca

2017-06-04 22:48:45
Lega Pro 2016-17, ritorno quarti playoff: risultati, marcatori e cronaca
Pubblicato il 4 giugno 2017 alle 22:48:45
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Ritorno

Alessandria-Lecce 5-4 dcr
Delirio al Moccagatta: l'Alessandria supera ai calci di rigore il Lecce si qualifica alle semifinali dei playoff di Lega Pro. A decidere le sorti di una partita equilibratissima sono i tiri dal dischetto, che sorridono ai grigi, a scapito dei salentini, costretti ad un altro anno di purgatorio in Lega Pro. Eppure è proprio la squadra di Rizzo ad iniziare meglio l'incontro approfittando di un'Alessandria troppo guardinga: gli ospiti ci provano con insistenza ma Vannucchi è un muro insuperabile. Con il passare dei minuti il match si riequilibra e viene trascinato ai tempi supplementari, dove l'urlo dei tifosi leccesi viene strozzato dalla traversa di Mancosu. L'ultima parola spetta ai calci di rigore, nei quali per i giallorossi risultano fatali gli errori di Costa Ferreira e Ciancio.

Reggiana-Livorno 2-2 dts
Reggiana
in semifinale: la squadra di Menichini pareggia in rimonta contro il Livorno (2-2 dopo i tempi supplementari) conquistando l'accesso alle Final Four di Firenze. Primo tempo pressoché perfetto degli ospiti, i quali con due gol fotocopia si portano sul doppio vantaggio: al 33' Galli, sugli sviluppi di un calcio di punizione, serve Franco che di testa non sbaglia, così come Borghese, che pochi minuti prima dell'intervallo, purga nuovamente Narduzzo, sempre di testa, sempre su servizio di Galli. La formazione di casa nella ripresa accorcia le distanze su rigore: Gasbarro stende in area Spanò conquistandosi un penalty che Cesarini trasforma freddamente. La partita si trascina ai tempi supplementari, dove è Guidone a trovare il guizzo vincente: il centravanti granata scambia con Carlini e beffa Mazzoni in uscita realizzando la rete del pareggio, che vale la semifinale.

Cosenza-Pordenone 0-0
Per una favola che svanisce, un'altra sopravvive: il Pordenone vola alle semifinali dei playoff, uscendo indenne dal San Vito di Cosenza (0-0 il risultato finale). A decidere le sorti del doppio incontro è dunque la rete al 97' realizzata da Semenzato nella partita d'andata. I calabresi, consci di aver solo un risultato a disposizione, attaccano subito a testa bassa rendendosi pericolosi con Mendicino e Letizia; i ramarri, a loro volta, si calano perfettamente nella partita, gestendo con intelligenza senza mostrare mai il fianco ai rossoblù. Il secondo tempo prosegue sulla stessa falsa riga della prima frazione: la squadra di De Angelis non concretizza il proprio dominio territoriale e, nonostante il caloroso appoggio dei propri tifosi, non riesce ad abbattere il muro neroverde costruito da Tedino. Lo splendido cammino del Cosenza ai playoff si interrompe, mentre il Pordenone accede alle Final Four di Firenze, dove affronterà in semifinale il Parma.

Lucchese-Parma 1-2
Il Parma rispetta i pronostici della vigilia e accede alle semifinali dei playoff di Lega Pro: chapeau alla Lucchese che, nonostante una prestazione gagliarda, perde 1-2 e abbandona il sogno Serie B. I ducali partono subito forte: al 13' Baraye finalizza un rapido contropiede con tiro letale dai venti metri che non lascia scampo a Nobile. La risposta dei rossoneri non tarda ad arrivare: solo 4' più tardi, D'Auria, direttamente da calcio di punizione, pennella una traiettoria imprendibile per Frattali e ristabilisce la parità. La squadra di Lopez macina gioco creando qualche grattacapo alla difesa gialloblù, ma al 51' Edera gela il Porta Elisa convertendo in rete il servizio di Calaiò. Gli ultimi sforzi dei toscani non producono gli effetti sperati: il Parma vola così a Firenze, dove in semifinale affronterà il Pordenone.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it