Lega Pro 2016-17, 4a giornata Girone B: risultati, marcatori e cronaca

2016-09-13 23:05:30
Lega Pro 2016-17, 4a giornata Girone B: risultati, marcatori e cronaca
Pubblicato il 13 settembre 2016 alle 23:05:30
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Martedì 13 settembre

FeralpiSalò-Lumezzane 2-2
Spettacolare 2-2 tra FeralpiSalò e Lumezzane allo stadio Turina in una gara valida per la quarta giornata. Gli ospiti vanno per due volte in vantaggio prima con Sorbo e nella ripresa con un'autorete sfortunata di Codromaz ma in entrambi i casi vengono ripresi sullo scadere del primo tempo da Guerra e nel secondo tempo dal neo-entrato Luche. Con questo punto la FeralpiSalò si porta a quota 7 mentre il Lumezzane sale a 4.

Mantova-Pordenone 0-2

Il Pordenone infila la terza vittoria consecutiva, volando a quota 10 in classifica: netto 2-0 al Martelli contro il Mantova. Gara non spettacolare ma andata in scena con un perenne (seppur non troppo marcato) predominio dei neroverdi. A conti fatti però sono davvero pochissime le palle gol per i virgiliani (alla prima sconfitta in questo torneo). Ci pensa invece Azzi a sbloccare il match grazie ad un bel pallonetto a metà della prima frazione, quindi nella ripresa arriva il raddoppio firmato da Martignago, entrato da una manciata di minuti sul campo. Nervosismo finale con il rosso diretto a Marchi, per fallo di reazione su De Agostini.

Teramo-Modena 1-2
Tutto in un colpo solo. Il Modena trova i primi gol e la prima vittoria del suo sin qui deludente campionato, fa il colpo a Teramo e scaccia i fantasmi che già cominciavano ad aleggiare sulla panchina di Pavan. I Canarini vincono 2-1 in rimonta e offrono una grande prova di carattere al Bonolis: sotto al 24' per via del colpo di testa di Jefferson, gli ospiti riescono a ribaltare la contesa con una grande ripresa. E' Schiavi a caricarsi la squadra sulle spalle: l'attaccante gialloblù segna al 63' su grande assist di Basso e all'85' su calcio di rigore, concesso per fallo di Speranza su Olivera. Nel concitato finale viene anche espulso D'Orazio per doppia ammonizione: Teramo in crisi nera.

Maceratese-Ancona 0-0
Va in archivio con uno 0-0 che non resterà sicuramente nella storia il match tra Maceratese e Ancona: le due squadre, ferme ad un punto prima di questo match, si accontentano di salire entrambe a quota 2, smuovendo comunque la loro classifica. A dire il vero sono i padroni di casa a provarci con maggiore insistenza nell'arco dei novanta minuti: in avvio Colombi si mangia un gol a tu per tu con Rossini, quindi lo stesso portiere salva tutto con i piedi di nuovo sull'attaccante avversario. L'Ancona prova a scuotersi nella ripresa con un sinistro di Frediani ma Forte para senza problemi. Il match si conclude dunque sullo 0-0.

Bassano-SudTirol 1-1
Uno dei match più interessanti della serata termina con un pareggio: il Bassano acciuffa nel finale il pareggio contro il SudTirol, decretando l'1-1 finale. Gli ospiti partono forte sfiorando il gol dopo una manciata di secondi, quindi i padroni di casa rispondono solo nel finale di tempo con un colpo di testa di Grandolfo parato da Marcone. Emozioni a raffica nella ripresa: prima Rantier calcia sul palo un rigore quindi il SudTirol passa in vantaggio con Gliozzi. Quando sembra dire tutto male per i giallorossi (rete annullata per fuorigioco a Fabbro) ecco arrivare il pareggio: cross di Minesso e incornata vincente di Grandolfo per l'1-1 finale.

Fano-Padova 3-1
Bel colpo del Fano che, superando 3-1 fra le mura amiche il Padova, trova la prima vittoria in questo campionato: i granata salgono così a quota 4 punti in classifica, agganciando proprio i biancoscudati. Bastano 18 minuti ai padroni di casa per passare in vantaggio grazie a Gucci: è l'inizio di una serata strepitosa per il numero 9 di casa. A provare a rovinare i piani del bomber è Madonna, autore del gol che manda all'intervallo le due squadre in parità. Nella ripresa ecco di nuovo il Gucci-show: rete al 61' (doppietta) e all'83' (tripletta per lui). Nel mezzo anche il rosso diretto ad Alfageme (fallo di reazione) che taglia definitivamente le gambe agli ospiti.

Forlì-AlbinoLeffe 2-2

Pareggio pirotecnico tra Forlì e AlbinoLeffe: al triplice fischio il punteggio è 2-2. I padroni di casa trovano il primo punto stagionale che tuttavia sarà un po' indigesto: a 4' dal novantesimo i biancorossi stavano conducendo la gara. Il match si sblocca dopo una manciata di minuti: Cortellini firma il vantaggio seriano, quindi il Forlì trova la forza per ribaltare l'incontro. Prima arriva il pareggio di Tonelli, quindi in avvio di ripresa ci pensa Ponsat a far gioire i suoi tifosi. Partita in ghiaccio? No, all'86' Anastasio con un gran sinistro riporta nuovamente l'equilibrio. Non c'è più tempo, un punto ciascuno.

Gubbio-Sambenedettese 1-3
Bel successo esterno per la Sambenedettese, che infila la seconda vittoria in questo torneo e si rialza dopo la sconfitta interna col Mantova. I rossoblu sono protagonisti di una bella prova a Gubbio, incorniciata dall'1-3 finale. A spaccare la partita ci pensa Berardocco su rigore in avvio di gara, quindi ad inizio ripresa gli eugubini trovano il pari con Ferretti. E' una gioia effimera però: poco dopo ecco la papera di Volpe e il gol di Sorrentino per il sorpasso. Il rosso a Kalombo spegne definitivamente la luce, poi arriva addirittura il tris di Sabatino che chiude definitivamente i giochi. Prima sconfitta in campionato per il Gubbio, fermo a quota 7 punti.

Parma-Venezia 1-2
Clamoroso al Tardini! Il Venezia espugna 2-1 il campo del Parma con una rimonta tutta carattere tra 89' e 91'. La squadra di Apolloni gioca un ottimo primo tempo e va subito in vantaggio: al 1' Evacuo si procura e trasforma un calcio di rigore per fallo di Malomo. Nella ripresa la formazione di Inzaghi preme a lungo, ma sembra non riuscire a combinare granché: all'89' però Moreo pareggia i conti su grande assist di Marsura; e due minuti dopo è Domizzi, di testa su calcio d'angolo, a regalare i tre punti ai lagunari.

Martedì 4 ottobre
ore 20.30: Reggiana-Santarcangelo

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it