Lega Pro 2016-17, 21a giornata Girone B: risultati, marcatori e cronaca

2016-12-30 21:52:54
Pubblicato il 30 dicembre 2016 alle 21:52:54
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Giovedì 29 dicembre

Modena-FeralpiSalò 4-1
Il Modena conclude il 2016 con il sorriso: allo stadio Braglia, i gialloblù rifilano alla FeralpiSalò un sonoro poker che permette loro di salire a quota 19 punti in classifica. Nella prima frazione Popescu con una splendida punizione porta in vantaggio i padroni di casa, ma è Maracchi, pochi minuti più tardi, a ristabilire la parità. Nella ripresa, però, si scatena la squadra di Capuano: Basso timbra al 60' il momentaneo 2-1, poi nel finale di gara ancora Popescu e Basso timbrano le proprie doppiette personali e chiudono i conti. Pesante sconfitta per i lombardi, che restano fermi a quota 29 punti, aggravando così la situazione di Asta, la cui panchina traballa sempre di più.

Venerdì 30 dicembre

Albinoleffe-Padova 0-3
Biancoscudati cinici: 0-3 del Padova contro un Albinoleffe che, pur senza demeritare, non riesce ad arginare lo strapotere dei veneti. Nel primo tempo è il Padova a portarsi subito in vantaggio con un destro al 6' di Neto Pereira: l'Albinoleffe non demorde e va più volte in avanti con un Agnello in gran forma, ma in pieno recupero è Mandorlini, uno dei migliori in campo, a raddoppiare per i veneti. Nella ripresa i biancoscudati mostrano tutto il proprio potenziale: senza praticamente mai rischiare i veneti gestiscono il vantaggio, confezionando anche la rete del tris al 71' con Favalli. Il Padova sale a 39 punti, mantenendosi così vicino al gruppo di testa; si ferma a 26 lunghezze l'Albinoleffe.

Bassano Virtus-Teramo 2-1
Dopo otto gare il Bassano Virtus torna a vincere: termina 2-1 il match dei veneti contro il Teramo, con i padroni di casa che agguantano i tre punti all'ultimo minutio infiammando gli spalti del Rino Mercante. Avvio non esaltante quello tra le due squadre, con gli ospiti bravi però a trovare il vantaggio al 26' con Capitanio. Il Teramo nella ripresa prova a gestire la partita: ma mister D'Angelo manda in campo tutti i suoi giocatori offensivi e con carattere si prende il pareggio al 75' su una bella punizione di Candido. Al 90' Maistrello condanna i biancorossi: il Bassano vola a 33 punti, gli abruzzesi restano a 19.

Lumezzane-Parma 0-2
I ducali sbancano al Saleri: termian 0-2 il match fra Lumezzane e Parma, con i padroni di casa forse migliori nel gestire il gioco ma che nulla hanno potuto contro la capacità di andare in rete dei gialloblù. Il Parma nel primo tempo mette subito il sigillo sulla gara con la rete di Scavone al 5'. La Lumezzane ci prova in più occasioni, ma i crociati sono bravi a resistere alla pressione avversaria. Nella ripresa gli uomini di D'Aversa si difendono con ordine, legittimando la vittoria con la rete di Lucarelli al 54'. Il capitano, primo giocatore del Parma a segnare in tutte le categorie dalla serie A alla D, rischia di rendere ancor più indimenticabile questa giornata andando vicino alla doppietta.

Pordenone-Forlì 5-0
I ramarri si fanno un boccone del Forlì: 5 le reti rifilate dal Pordenone ai romagnoli, che si sciolgono come neve al sole interrompendo la striscia di quattro risultati utili consecutivi. Dopo un avvio combattuto la gara si tinge di neroverde: al 18' i padroni di casa vanno in vantaggio con Ingegneri, il Forlì si sgonfia e i ramarri raddoppiano prima con Berrettoni e poi fanno il tris con Arma. Nella ripresa le cose non cambiano: è sempre il Pordenone a fare la partita, andando a segno con Cattaneo al 74' e Martignano (89') e giocando una gara praticamente perfetta sotto ogni punto di vista, chiudendo sul 5-0.

Sambenedettese-Maceratese 0-1
La Maceratese espugna il Riviera delle Palme: 0-1 degli uomini di Giunti contro la Sambenedettese, che sciupa a pochi minuti dalla fine l'occasione di pareggiare rimediando una sconfitta che sa di beffa. Primo tempo molto equilibrato, con poche occasioni da entrambe le parti e una gara combattuta prevalentemente in mezzo al campo: i tentativi di Sabatino (Samb) e Turchetta (Maceratese) non portano però a nulla di concreto. Bisogna attendere la ripresa per sbloccare l'incontro: la Samb ha il pallino del gioco, ma al 73' Allegretti segna il gol dello 0-1 per la Maceratese. I padroni di casa non demordono e si guadagano un rigore dopo pochi minuti: ma Sabatino dal dischetto sbaglia, lasciando tre punti preziosi in mano alla Rata.

Sudtirol-Gubbio 2-2
Doccia fredda per il Sudtirol: pareggio in extremis fra gli altoatesini e il Gubbio, con un 2-2 maturato negli ultimi istanti dopo un match che sembrava in mano agli uomini di Viali. Il Sudtirol parte  da padrone di casa e del campo: durante il primo tempo fanno poco gli ospiti umbri, che in pochi minuti subiscono il gol di testa di Spagnoli (12') e il raddoppio al 16' di Gliozzi. Nella ripresa, la partita sembra indirizzarsi sugli stessi binari della prima frazione di gioco: ma negli ultimi minuti Candellone (81') e Rinaldi in rovesciata confezionano la brutta sorpresa per gli altoatesini, con gli umbri che si portano a casa un 2-2 inatteso che gli permette di balzare a 35 punti in classifica.

Venezia-Mantova 3-1
I leoni di San Marco si confermano in cima alla vetta: vittoria per 3-1 del Venezia contro il Mantova, con gli uomini di Inzaghi che terminano il 2016 come dominatori del girone B. I lagunari aprono le marcature al 9' con Domizzi, ma al 17' il Mantova agguanta il pareggio con una rete di Marchi, con la palla che colpisce la traversa e oltrepassa la linea. Al 20' Moreo riporta il Venezia in vantaggio sul 2-1, punteggio sul quale si va negli spogliatoi. Nella ripresa la difesa lagunare soffre le incursioni dei virgiliani che non riescono però a buttarla dentro: a farlo saranno quindi i padroni di casa che con Modolo al 61' chiudono la gara andando anche vicini al poker nel finale.

Ancona-Reggiana 1-0
La Reggiana conclude come peggio non potrebbe questo turbolento finale di 2016: al Del Conero i granata vengono sconfitti dall'Ancona, scivolando così al quinto posto, a -5 dal Venezia primo in classifica. La squadra di Brini, nella prima frazione, capitalizza al meglio l'unica vera occasione creata, portandosi in vantaggio con Frediani al 40'. Nella ripresa la situazione degli emiliani si complica ulteriormente, a causa dell'espulsione, per doppio giallo, di Ghiringhelli, che non permette loro di tentare un assalto finale degno di nota. I biancorossi con questo successo riscattano le sconfitte rimediate con Mantova e Forlì, salendo a quota 23 punti (+4 sulla zona playout).

Santarcangelo-Fano 1-0
Vittoria in extremis per salutare il 2016 in bellezza: allo stadio Mazzola il Santarcangelo supera 1-0 il Fano in virtù di una rete in zona Cesarini timbrata da Cori. Sconfitta che ha il sapore di beffa per i granata: la squadra ospite, soprattutto nel primo tempo, ha tenuto in mano il pallino del gioco senza finalizzare, però, la mole di gioco creata. Nella ripresa i clementini hanno alzato i ritmi andando più volte vicini alla rete, trovata poi nel finale grazie alla girata di Cori che vale tre punti e un momentaneo piazzamento playoff. Ottava partita consecutiva senza vittoria, invece, per i ragazzi di Cusatis, sempre più ultimi con solo 16 punti all'attivo.