Lega Pro 2016-17, 12a giornata Girone A: risultati, marcatori e cronaca

2016-11-06 21:45:03
Lega Pro 2016-17, 12a giornata Girone A: risultati, marcatori e cronaca
Pubblicato il 6 novembre 2016 alle 21:45:03
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Domenica 6 novembre
 
Livorno-Prato 5-1
Un Livorno straripante umilia il Prato fanalino di coda rifilandogli un pesantisissimo 5-1. Partita a senso unico quella del Picchi: le doppiette di Jelenic e di Morelli annichiliscono un Prato mai in partita che, eccezion fatta per il momentaneo 3-1 di Danese, rimane in apnea per tutti i 90'. Vittoria fondamentale per Foscarini che torna al successo dopo tre partite e mette a tacere le feroci critiche subite in settimana. Sempre più ultimo il Prato di Malotti.

Lupa Roma-Pro Piacenza 1-2
Vittoria di misura per l'Olbia che supera 1-0 il Tuttocuoio in un match maschio ma privo di spettacolo. Ragatzu con un chirurgico destro a incrociare permette ai sardi di tornare al successo dopo tre turni e, soprattutto, di allontanarsi dalla zona rossa della classifica. Il Tuttuocuoio, invece, stenta con una prestazione decisamente sottotono che non consente a Fiasconi di dormire sonni tranquilli.

Olbia-Tuttocuoio 1-0
Vittoria di misura per l'Olbia che supera 1-0 il Tuttocuoio in un match maschio ma privo di spettacolo. Ragatzu con un chirurgico destro a incrociare permette ai sardi di tornare al successo dopo tre turni e, soprattutto, di allontanarsi dalla zona rossa della classifica. Il Tuttuocuio, invece, stenta con una prestazione decisamente sottotono che non consente a Fiasconi di dormire sonni tranquilli.

Pontedera-Cremonese 0-4
Pazzesca prova di forza della Cremonese che "mata" 4-0 il Pontedera e si conferma una volta di più come l'unica antagonista dell'Alessandria. Le reti di Belinghieri, Salviato e l'autorete di Polvani trascinano i lombardi verso il suo quinto successo consecutivo che li avvicina sensibilmente all'Alessandria capolista. Prosegue il periodo no del Pontedera, a cui manca il successo da ben otto giornate.

Pistoiese-Arezzo 1-1

L'orgoglio della Pistoiese beffa l'Arezzo in zona Cesarini. Gli amaranto, infatti, dopo l'iniziale vantaggio di Foglia si fanno riprendere da Proia dopo aver assaggiato a lungo il sapore dei tre punti. Gli uomini di Sottili falliscono l'esame ma restano comunque attaccati al treno di testa. Pareggio che invece dà morale a una Pistoiese che, nonostante una classifica piuttosto allarmante, mostra di essere ancora viva e grintosa.

Racing Roma-Alessandria 1-1
Il risultato più sorprendente della 12a giornata si consuma al Casal Del Marmo, dove la Racing Roma blocca sul pari l'Alessandria rischiando addirittura di portare a casa i tre punti. Dopo un primo tempo piuttosto piatto, nella seconda frazione il match si accende: Massimo porta in vantaggio i capitolini, Gonzalez toglie le castagne dal fuoco in extremis con una perfetta punizione. Piccola battuta d'arresto per i grigi che vedono avvicinarsi la Cremonese, distante ora solo tre lunghezze.

Lucchese-Viterbese 2-1
Terza vittoria nelle ultime cinque partite, la Lucchese non si ferma più: i rossoneri piegano anche la Viterbese (2-1 il punteggio) ed entrano in zona playoff, mentre i laziali non escono dal loro periodo di crisi (appena due pareggi negli ultimi quattro turni). E' una partita vibrante, ricca di emozioni: la Lucchese, dopo una fase di studio, rompe gli indugi al 29' e passa a condurre con un sinistro chirurgico di De Feo, ma gli ospiti non mollano e al 75', quando i toscani rimangono in dieci per l'espulsione di Bruccini, attaccano e firmano il pareggio con Diop. Questa Lucchese, tuttavia, ha gli attributi: Terrani si conquista un calcio rigore e poi lo trasforma con grande freddezza.

Renate-Giana Erminio 2-2
Colpi di scena a ripetizione al Città di Meda, Renate e Giana Erminio non si risparmiano e confezionano un emozionante 2-2. Un pareggio che sta stretto ai padroni di casa, avanti di due reti ma incapaci di chiudere la partita: Marzeglia sblocca il punteggio al 13' e poi, ad inizio ripresa, raddoppia con un tap-in da posizione ravvicinata. Sembra fatta per le pantere, ma la Giana ha coraggio e al 68' torna in partita con il solito Bruno (ancora una volta la vecchia volpe lascia il segno): il finale diventa così incandescente e a quattro minuti dal 90' Solerio, su corner di Marotta, trova il colpo di testa che stampa il 2-2. Classifica ottima per entrambe.

Robur Siena-Carrarese 2-0
La Robur Siena torna a vincere e convincere. I bianconeri superano con un bel 2-0 una Carrarese in ottima forma, dando respiro alla propria classifica e mandando un bel segnale a tutte le avversarie. La partita del Franchi è un monologo bianconero: pressing alto, ottime geometrie in mezzo al campo e buona solidità difensiva. Marotta e Mendicino sono le ciliegine di una torta pressoché perfetta. Sconfitta meritata per la Carrarese che non scalfisce però le certezze di una squadra solida e all'altezza della situazione.

Lunedì 7 novembre

ore 20.45: Piacenza-Como
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it