Lega Pro 2015/2016, Girone B: la sintesi dell'8a giornata

2015-10-25 19:35:01
Lega Pro 2015/2016, Girone B: la sintesi dell'8a giornata
Pubblicato il 25 ottobre 2015 alle 19:35:01
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Risultati, marcatori, classifica, tabellini e cronache di tutti gli incontri del Girone B (clicca sulla singola partita per il live testuale)

Sabato 24 ottobre

Santarcangelo-Lucchese 2-1
Il Santarcangelo vince la prima partita del suo campionato ma sceglie il modo più inverosimile per sbloccarsi: contro la Lucchese, infatti, i romagnoli perdono 1-0 al 93’ ma nel recupero riescono a capovolgere tutto (quarto ko di fila per i toscani, ora mister Baldini rischia). Primo tempo non bello, anche se i padroni di casa ci mettono più convinzione: la Lucchese soffre, ma al 70’ passa in vantaggio con una prodezza del terzino Benvenga. Gli ospiti, tuttavia, crollano sulla linea del traguardo: il Santarcangelo pareggia al 94’ con un rigore di Venitucci (fallo di Mori, espulso), poi al 96’ lo stesso Venitucci fa esplodere il pubblico del Mazzola dopo uno svarione della difesa.

Teramo-Prato 3-2
Quando gioca in casa il Teramo non tradisce mai: pur giocando peggio del Prato gli aprutini si prendono la vittoria e risalgono la china in graduatoria. Toscani in vantaggio al 12’ con Capello, su assist di Kouame, ma gli abruzzesi pareggiano immediatamente con una zuccata di Scipioni su assist di Da Silva: i lanieri, trascinati da un ispirato Chiricò, non smettono di premere ma al 76’ il Teramo trova il 2-1 con un perfetto contropiede finalizzato da Petrella. Finale palpitante, Da Silva timbra il 3-1 poi nel recupero è Chiricò, su rigore, a fissare il 3-2 conclusivo.

Spal-Lupa Roma 4-1
Non era difficile prevedere il ritorno alla vittoria della Spal, contro una Lupa Roma sempre più ultima e depressa. Dopo due 0-0 di fila gli estensi fanno una scorpacciata di gol e chiudono 4-1: Finotto apre le danze al 12’ con una precisa conclusione bassa, poi Di Quinzio raddoppia con un calcio di punizione di rara bellezza. Lazzari colpisce il palo prima dell’intervallo, tuttavia ad inizio ripresa arriva il 3-0 di Zigoni: i capitolini, salvati più volte da Mangiapelo, dimostrano almeno l’orgoglio quando Cristiano sigla il 3-1, ma nel finale arriva il poker ferrarese con Ferri.

Pontedera-Arezzo 1-1
Tutto nei primi minuti: Pontedera e Arezzo trovano entrambe il gol ad inizio partita, poi non riescono più a pungere e si accontentano dell’1-1. Decisamente gradevoli i minuti che aprono la partita, al 9’ gli amaranto passano in vantaggio con una zampata di Madrigali sugli sviluppi di un corner (gol dell’ex per lui), ma appena tre minuti dopo Della Latta rimette tutto in parità su un altro calcio d’angolo. Ci provano anche Gambadori e Scappini, ma non cambia nulla: ripresa meno avvicente, l’Arezzo cerca di spingersi in avanti ma lo fa con prudenza.

Domenica 25 ottobre

Pistoiese-Tuttocuoio 0-0
Finisce con un nulla di fatto la sfila fra Pistoiese e Tuttocuoio, terminata 0-0. Un punto che serve a poco ad entrambe le squadre, ma che comunque muove la classifica. Gli arancioni salgono a 10 punti in graduatoria, mentre i neroverdi si trovano ora a quota 7. Il momento chiave del match arriva poco prima dell'intervallo: Balde stende Lo Sicco in area, dal dischetto va Piscitella che si fa ipnotizzare da Feola, che salva il Tuttocuoio.

Ancona-Savona 2-0
Importante successo dell'Ancona, che superando 2-0 il Savona si lancia all'inseguimento della Spal: i dorici salgono a quota 16 punti in classifica, staccata di quattro lunghezze dalla capoclassifica. I padroni di casa sbloccano il match con un tiro dal dischetto: rigore concesso per fallo su Pedrelli, quindi Radi non sbaglia e firma l'1-0. Il raddoppio arriva nel recupero del primo tempo: Lombardi risolve una mischia in area e fulmina Falcone. Nella ripresa l'Ancona deve solo amministrare: al triplice fischio i liguri si ritrovano sempre più inguaiati in classifica. Ultimo posto (anche se con due gare ancora da recuperare) condiviso con la Lupa Roma.

L'Aquila-Carrarese 2-1
Bel successo de L'Aquila che s'impone 2-1 sulla Carrarese: terza vittoria in campionato per gli abruzzesi che salgono a quota 9; al contrario per la formazione toscana arriva la prima sconfitta stagionale, che lascia i marmiferi con 12 punti in graduatoria. I padroni di casa passano subito con Triarico, alla sua prima rete rossoblu, quindi il pari arriva alla mezz'ora con Infantino, per il più classico dei gol dell'ex. Al 56' la rete che decide l'incontro: ci pensa Sandomenico a regalare i tre punti a L'Aquila.

Siena-Maceratese 0-1
Una gemma di Orlando al 93’ decide la sfida tra Robur Siena e Maceratese: quando lo 0-0 sembra scritto, il giocatore dei marchigiani indovina il tiro della domenica con un bolide da trenta metri che si infila all’incrocio dei pali. I toscani, dopo una vittoria e sei pareggi, incappano dunque nel primo ko: sconfitta immeritata, nel primo tempo i bianconeri hanno la situazione sotto controllo (occasione per Libertazzi)  ma la Maceratese non cede di un millimetro e viene premiata nel finale. Quarto acuto nelle ultime cinque gare, secondo posto dietro alla Spal: i biancorossi sognano.

{rec:16285}

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it